Il 24 gennaio 2015 ha avuto luogo un bellissimo incontro dedicato alla vicenda di Sant’Anna di Stazzema. L’evento è stato organizzato dalla comunità italo-tedesca di Berlino, nello specifico dall’AG Carlo Levi con il sostegno della Volkshochschule del quartiere Charlottenburg.

All’incontro erano presenti il Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, l’avvocato Gabriele Heinecke che segue le vicende processuali ad Amburgo e che ha lottato negli anni affinché i criminali nazisti fossero processati e condannati anche in Germania, e l’On. Laura Garavini, che in Parlamento ha seguito con particolare attenzione queste vicende.

L’intervento del Sindaco è stato esemplare: “la mia comunità non è assetata di vendetta, ma è molto assetata di giustizia”. E ricorda come tutti i colpevoli, grazie al lavoro del Procuratore di La Spezia, De Paolis, siano stati rintracciati, processati e condannati all’ergastolo, senza aver mai scontato un solo giorno di prigione.

Dopo 70 anni, proprio in Germania, c’è la possibilità di processare e condannare l’ultimo sopravvissuto della squadra SS che trucidò 560 persone, donne e bambini per poi dare i loro corpi alle fiamme, Gerhard Sommer.

Ricordare è il nostro compito, tramandare questa storia una nostra responsabilità. E sempre per usare le parole del Sindaco di Stazzema, l’Italia e la Germania, unite in questa triste vicenda, hanno l’obbligo di portare la pace in Europa, d’impegnarsi insieme affinché queste atrocità non accadano più.

Condividi tramite