774703213_9783d67474_o“quando una legge o una ideologia o una pratica stabiliscono la eguaglianza tra l’uomo e la massa, o tra l’uomo e la razza, ecc., cioè stabiliscono l’eguaglianza tra il superiore e l’inferiore, esse stabiliscono con ciò la superiorità dell’inferiore sul superiore; quando il superiore è obbligato all’eguaglianza con l’inferiore, diventa perciò stesso inferiore all’inferiore; e l’inferiore diviene superiore al superiore.- quando il superiore rinuncia alla superiorità per amore dell’eguaglianza è, di fatto, inferiore, perché non è più se stesso, ha rinunciato a ciò che unicamente è” (a. emo, quaderni di metafisica, bompiani. corsivo dell’a.).

e dire che l’unione europea basa il mutuo riconoscimento tra ordinamenti nazionali sul principio del livello minimo di equivalenza: la superiorità dell’inferiore un’inversione diabolica

Condividi tramite