Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

Delegati: la conta, il bottino di New York può fare una differenza

Alle primarie di New York, che oggi assegnano rispettivamente 291 e 95 delegati, democratici e repubblicani arrivano con posizioni ben definite, in vista delle convention di luglio. Ma le corse sono ancora aperte, non solo formalmente. Hillary Clinton e Donald Trump, i due battistrada, sono anzi stati avvicinati nel mese di aprile dai loro principali contendenti Bernie Sanders e Ted Cruz.

Rifacciamo un punto della situazione: Hillary Clinton ha in pratica i tre quarti dei delegati necessari a garantirsi matematicamente la nomination democratica e, vincendo a New York, raggiungerebbe i quattro quinti. Donald Trump supera il 60% di quelli necessari per la nomination repubblicana, ma i suoi rivali insieme hanno più delegati di lui: quindi, la prospettiva di arrivare alla convention senza che nessuno abbia già vinto è reale (“convention aperta”, o “brokered convention”).

La differenza fra i due partiti è nel meccanismo dei super-delegati che avvantaggia l’ex first lady: sono figure di spicco del partito democratico che possono scegliere chi appoggiare.

Queste, comunque, le posizioni – fonte, il sito uspresidentialelectionnews.com – :

Democratici: delegati alla convention 4.765, delegati già assegnati 2.394, super-delegati già pronunciatisi 500, delegati da assegnare 1.871, maggioranza necessaria 2.383.

Hillary Clinton s’è finora assicurata 1.307 delegati popolari e 469 super-delegati ed è a 1.776; Bernie Sanders ha conquistato 1.087 delegati popolari, ma ha solo 31 super-delegati ed è a 1.118.

Hillary ha vinto in 18 Stati: in ordine alfabetico Alabama, Arizona, Arkansas, Florida, Georgia, Illinois, Iowa, Louisiana, Massachusetts, Mississippi, Missouri, Nevada, North Carolina, Ohio, South Carolina, Tennessee, Texas, Virginia, oltre che nei territori delle Isole Samoa e delle Marianne. Sanders ha vinto in 16 Stati: Alaska, Colorado, Hawaii, Idaho, Kansas, Maine, Michigan, Minnesota, Nebraska, New Hampshire, Oklahoma, Utah, Vermont, Washington, Wisconsin, Wyoming.

Repubblicani: delegati alla convention 2.472, già assegnati 1.635, da assegnare 837, maggioranza necessaria 1.237.

Donald Trump ne ha 755, Ted Cruz 545, Marco Rubio 171, John Kasich 143; 9 non sono vincolati. Ben Carson ne ha ancora 8, Jeb Bush 4.

Trump ha vinto in 20 Stati: Alabama, Arizona, Arkansas, Florida, Georgia, Hawaii, Illinois, Kentucky, Louisiana, Massachusetts, Michigan, Mississippi, Missouri, Nevada, New Hampshire, North Carolina, South Carolina, Tennessee, Virginia, Vermont, oltre che alle Marianne. Cruz ha vinto in 9 Stati: Alaska, Idaho, Iowa, Kansas, Maine, Oklahoma, Texas, Utah, Wyoming, oltre che a Guam, e gli sono stati assegnati i delegati del Colorado. Rubio ha vinto in Minnesota, nel Distretto di Columbia e a Portorico. Kasich ha vinto in Ohio.

×

Iscriviti alla newsletter