MonoTona: la sfilata di Sabrina Persechino che crea una collezione per l’evento di Altaroma nelle diverse nuance, dall’immancabile nero, al grigio fino al bianco.

In matematica, una funzione monotòna è una funzione che mantiene l’ordinamento tra insiemi ordinati. In analisi spesso si parla di funzioni monotòne crescenti e monòtone decrescenti. E proprio come in un insieme matematico che ha come base rigorosamente e immancabilmente il nero, la collezione di Sabrina Persechino rappresenta una funzione monotòna crescente aggiungendo il nero a miscele cromatiche che partono dal bianco, e una funzione monotòna decrescente sottraendo il nero per arrivare al bianco attraverso le texture  grigie.

Lo stile semplice delle linee essenziali, non andava di pari passo con alcuni ospiti “eccentrici”, ma per lo più i “volumi” regolari degli abiti (di ispirazione ai principi dell’architettura minimalista) si associavano ai personaggi che risiedevano in platea. Così accanto alla tornita volumetria di Simona Borioni (la ex di Rosalinda Celentano, figlia di Adriano) c’era l’essenzialità minimal di Cinzia Leone, così come le forme del monolito così tanto amato dalla stilista ben si associavano alla corporatura di Nadia Rinaldi. Il total black anche per la moglie di Luca Ward, Giada Desideri, con la mamma invece in total white; ed ancora nero per l’aggraziata attrice (e conduttrice televisiva) Donatella Pompadour. Indossava invece un abito dello stesso colore malva del rossetto la radiofonica Myriam Fecchi,  fino allo stile tappezzeria (addirittura dorato?) dell’altra attrice e conduttrice televisiva Janet De Nardis. Gli uomini certo, Sergio Valente, Franco Della Posta e Francesco Stella tra gli altri, avrebbero avuto bisogno di uno stilista anche loro, perchè l’estate certo non li autorizza alla sciatteria di camice aperte su tshirt ed altre mise molto unformal e poco chic.

Comunque il suggerimento della Persechino è di tornare verso un’essenzialità ed un minimalismo che certo non ci rallegra in questi anni “grigi”, ma almeno c’invita ad un rigore che, dopo tre giorni di sfilate in Altaroma, in cui pacchiani blogger ed improvvisati personaggi facevano di tutto per conquistare i riflettori con le loro mise improbabili, noi abbiamo accolto l’invito della Persechino: back to black.

Ecco le foto del Chi c’era alla sfilata Persechino.

Condividi tramite