“sentirsi (e magari anche dirsi) culturalmente cristiano”. è questo il primo punto da cui dovrebbe ripartire la sinistra (oltre il pd) secondo ernesto galli della loggia, oggi su corriere.it: “la «democrazia benevola» che vogliamo non è quella né di pericle né di cicerone: deve ad essi cose anche importanti ma è nata qui in occidente dallo spirito delle sacre scritture rese universali dal cristianesimo. e alla fine, come ha ben detto massimo cacciari, solo il cristianesimo può tenere a bada i demoni della scienza, dell’economia e della tecnica riuniti assieme che incombono sul nostro futuro; e in generale, direi, anche quelli di ogni potere che si pretenda assoluto”. insomma, parafrasando cacciari, per galli della loggia solo il cristianesimo può tenere a bada i demoni della sinistra.

Condividi tramite