Risultati immagini per l'amicizia nell'era di facebook

 

Parlare di amicizia, nell’era dei social-network, è divenuto troppo complesso dato che è uno dei sentimenti che lega due o più persone sin da quando esiste la generazione umana. Tuttavia, va compreso il significato di essa e il rapporto nel contesto degli strumenti della tecnologia della comunicazione con i canali comunicativi come, ad esempio, Facebook, che consente di entrare in contatto con chiunque, in qualunque parte del mondo, tramite parole e immagini. Per avere qualche risposta netta sul ruolo dell’amicizia ai tempi di internet, ho intervistato Mirella che si occupa proprio dello studio concernente “l’amicizia”.

 

È possibile dare una definizione univoca e indiscutibile dell’amicizia?

Forse no, poiché l’amicizia è un sentimento – un’affinità che lega per sempre due persone – e come sempre quando si tratta di sentimenti esistono mille sfumature e sfaccettature che impediscono di racchiuderli in schemi precostituiti.

Poeti, scrittori, filosofi, in tanti hanno cercato di dare una definizione univoca dell’amicizia, ma senza successo, perché nessuna amicizia è uguale a un’altra, ma, tutte hanno un comune denominatore: ‘il legame‘, ovvero, quel sentimento di vicinanza e di comunione che tiene legati due individui.

Con l’avvento di internet questo legame può essere anche di tipo virtuale e il termine ‘amicizia’ è stato senza dubbio inflazionato, utilizzato per indicare anche legami che poco hanno a che vedere con l’amicizia in senso stretto.

Infatti, se è vero che la neocorteccia cerebrale possa gestire non più di 150 relazioni (Numero di Dunbar), avere dunque Migliaia di Amici su Facebook è indice, nel migliore dei casi, di un errato uso del termine. Alcuni sono arrivati addirittura a sostenere che l’avvento dei social network come Facebook o Twitter abbia di fatto ucciso la vera amicizia.

 Ma è proprio così?

Dipende dai punti di vista, ma, sicuramente l’intrusione – prepotente – dei Social nella vita di tutti i giorni, quanto meno, ha in parte modificato e trasformato il modo di vivere l’amicizia, ma, non l’essenza stessa di tale sentimento.

Internet e i social network, infatti, non hanno spezzato quel legame che è condizione sine qua non per un’amicizia, né lo hanno modificato. Il loro contributo è stato per lo più formale, dal momento che hanno creato tutta una nuova serie di modi per stringere quel tipo di legame.

Che ai nostri giorni ci sia un Grande bisogno di Amici è testimoniato anche dal successo degli innumerevoli siti web che trattano il tema dell’amicizia. Uno per tutti è Letteralmente.net che ha un’intera area dedicata all’argomento, con quasi 500 Aforismi e Frasi sull’amicizia. 

L’amicizia prima del web

Prima di internet, delle chat, dei social e delle piazze virtuali, l’unico modo per conoscersi, instaurare un’amicizia e coltivarla facendola crescere e rafforzare, era quello di uscire, di incontrarsi in luoghi di aggregazione reali. Le piazze di paese, i bar della scuola, i parchi, i cinema hanno visto nascere e crescere milioni di amicizie.

Oggi questi luoghi esistono ancora e sono ancora teatro di tante storie, ma, ad essi si sono affiancati altri modi d’iniziare e coltivare le amicizie, e gli uni non devono per forza escludere gli altri, anzi possono trasformarsi in punti di forza.

Internet nacque come una splendida utopia: azzerare le distanze tra le persone. Distanze fisiche, distanze culturali, distanze nell’accesso alle opportunità. Il sogno visionario era quello di creare un villaggio globale dove tutti fossero interconnessi.

Questo sogno in parte si è realizzato, nonostante gli inevitabili risvolti negativi ad esso connessi, e noi cittadini del “villaggio globale” abbiamo imparato a muoverci all’interno di esso e a vivere i nostri sentimenti e le nostre emozioni anche attraverso le sue regole.

L’amicizia ai tempi di internet è diversa, ma, non necessariamente nell’accezione negativa del termine. È scandita da tempi e ritmi diversi, ma non conosce barriere culturali e non ha paura delle distanze.

È vero, il termine amico è utilizzato anche per indicare un contatto su Facebook con il quale non abbiamo mai scambiato una parola, ma, questo non ci impedirà mai di andare al cinema con i nostri amici, di incontrarci in centro con un’amica per bere un caffè. E chi ci dice che un giorno quel contatto non possa trasformarsi in un amico reale e non solo virtuale? Chi può dire quando e come possa nascere una grande amicizia?

In fondo, anche prima di Facebook, conoscevamo persone con cui non avevamo nessuno scambio, eppure ciò non ci impediva magari di salutarle quando le incrociavano per strada, ad esempio.

L’amicizia necessita, ora come mille anni fa, del contatto umano, della condivisione delle esperienze, di risate spensierate e di lacrime asciugate. Ma se ci si trova a chilometri di distanza, non è pur sempre di consolazione poter vedere un volto amico e parlare attraverso un monitor?

Ecco, in questo internet ha cambiato il modo di vivere l’amicizia, fornendo alle persone molti altri strumenti per coltivare e vivere al meglio i rapporti, da aggiungere a quelli tradizionali che si usavano ormai già da millenni.

Certo il rischio di costruirsi un mondo di amicizie solo virtuali, esiste e non si può negare. Inquietante è il caso degli hikikomori, un termine giapponese utilizzato per indicare quegli adolescenti che ad un certo punto della loro vita decidono di chiudersi in casa, smettono di andare a scuola e passano le loro giornate davanti ad un monitor convinti di poter trovare nel virtuale tutto ciò di cui necessitano, senza dover affrontare il mondo esterno e la vita.

Siamo sicuri, però, che la colpa sia solo di internet e dei Social e non sia, invece, la conseguenza di problemi più complessi?

Internet ha un limite – nel bene e nel male – ed è quello di amplificare, di moltiplicare all’infinito, e l’amicizia e i sentimenti non si sottraggono a questo potere.

L’amicizia ai tempi di internet può essere diversa nel modo in cui si manifesta, ma, non ha modificato la sua natura e la sua essenza. L’amicizia sarà sempre rappresentata da un legame profondo tra due persone indipendentemente dal mezzo utilizzato per creare tale legame.

Condividi tramite