Dove va la cosmesi oggi? Direttive all’avanguardia tecnologica ma assolutamente nella direzione di una cosmesi green. Possono le Beauty Influencer influenzare il pianeta sulla sostenibilità ambientale dei prodotti beauty?

Il tema della sostenibilità ambientale diventa sempre più cruciale per il consumatore, e per le aziende la sostenibilità non è più una possibilità, ma un elemento imprescindibile nel processo di creazione, produzione e distribuzione di un prodotto. Al Cosmoprof tutte le aziende cosmetiche hanno affrontato il loro impatto con il concetto di cosmesi green da un duplice punto di vista: quello del consumatore e quello dell’azienda cosmetica.
Non c’è da stupirsi nello scoprire che l’attenzione che le giovani generazioni prestano alla sostenibilità ambientale dei prodotti beauty sta influenzando la ricerca, la produzione e la distribuzione dell’industria cosmetica. Inoltre, negli ultimi 10 anni, l’industria cosmetica ha vissuto una rivoluzione radicale dovuta all’avvento delle tecnologie digitali e alla nascita della figura dell’influencer. Per le aziende è diventato basilare imparare ad analizzare i dati generati dalla comunicazione digitale, per comprendere a cosa è interessato il consumatore e definire una strategia di fidelizzazione ad hoc. Nei Cosmotalk sono state analizzate le sfide dell’industria beauty con il panorama digital attuale. Un quesito resta: come si può sfruttare al meglio le opportunità presenti per fra crescere a livello qualitativo e quantitativo la propria consumer base?
Qui, all’evento Brand Ambassador organizzato al Cosmotalk di Cosmoprof 2019, ho incontrato 4 beauty influencer che, sommando i loro follower personali, arrivano a quasi 2 milioni di follower su Instagram:
Jennifer Kim 97mila
Renée Chow, 136mila
Hariba Da Silva 852mila + 107mila
Marion Moretti 601mila
Totale follower 1.793.000
L’evento, organizzato dalla digital girl Serena Autorino, ideatrice del suo blog The Peter Pan Collar  (altri 33,7mila follower…).

 Marion Cameleon
La beauty blogger Marion Cameleon

Insomma tutta la bellezza passa per i social?

Consigli, analisi prodotto, suggerimenti, sensazioni, profumi e colori li troviamo tutti qui?

E’ un mondo strano quello dei social, e pure noi che ci viviamo dentro, totalmente iperconnessi H24 stentiamo a crederlo che il mondo della comunicazione sia questo. Ma intanto, facendo un giro per gli stand della fiera più importante a livello mondiale, non potevamo che scorgere che il GREEN dominava. Parole d’ordine: Natural & Organic. Ecco cosa significa innovazione nell’ambito della cosmesi: creatività, sostenibilità ambientale e ricerca alla base dei processi di creazione e realizzazione di un prodotto.
Partendo da qui, non ci si può perdere che seguendo la scia di profumi e colori che ci immergono in una primavera perenne.

Habiba da Silva
La beauty blogger Habiba da Silva

Comunque tutte e quattro le Brand Ambassador di una bellezza sana e semplice, nonostante il make up fatto ad arte. Però, se mi posso esprimere sui loro look, certo non andrò ad elogiare lo stilista (qualora fosse in comune). Ma non posso immaginare che sia stata strategia né tantomeno sfortunata coincidenza che tutte e 4 indossassero lo stesso rosa pallido sulla carnagione lattea, ed oltre al colore modelli e tessuti simili, compreso il ricamo! Peccato. Sarebbe stato meglio far interpretare la cultura di provenienza, evidenziare lo stile di ognuna attraverso una differenziazione che esaltasse l’originalità e la personalità, così come è stato per Hariba Da Silva che invece, non solo per hijab, con i grandi fiori a contrasto emergeva ancor più dalle altre tre.

Beauty influencer
Le 4 Beauty influencer al Cosmotalk

Se volete conoscere più nel dettaglio queste 4 Beauty Influencer (o beauty blogger) e sapere da che parte del pianeta provengono, qui troverete le risposte ai vostri quesiti.

Condividi tramite