Nuova Zelanda, tutti i dettagli dell’attentato alla moschea di Christchurch

Nuova Zelanda, tutti i dettagli dell’attentato alla moschea di Christchurch
Attentato estremista in Nuova Zelanda contro le moschee della città di Christchurch

Strage in Nuova Zelanda. Il capo della polizia Mike Bush, in una conferenza stampa, ha chiarito che 49 persone sono morte nella sparatoria presso la moschea Masjid al Noor e la moschea Linwoos Masjid oggi, nella città di Christchurch. Quarantuno persone sono morte nella prima, sette nella seconda e una in ospedale. “È chiaro che questo può essere descritto solo come un attentato terroristico”, ha affermato la premier Ardern, in una conferenza stampa.

Le autorità neozelandesi, inoltre, dopo l’assalto hanno arrestato quattro persone. Il premier australiano, Scott Morrison, ha identificato uno degli aggressori come un neozelandese nativo dell’Australia, che ha descritto come “un estremista di destra, un terrorista violento”. La Polizia neozelandese ha arrestato altri due uomini e una donna, ma non è ancora chiaro quante persone siano coinvolte in quello che appare un attacco coordinato e pianificato da tempo.

Tante le manifestazioni di solidarietà da mondo della politica italiana per un caso che ci riporta con la mente alla strage di Macerata:

da Nicola Zingaretti

a Giorgia Meloni

(Video Askanews – riproduzione riservata)

ultima modifica: 2019-03-15T10:03:45+00:00 da Silvia Bosco