Festa del Libro, XI Edizione, alla Scuola secondaria di primo grado G. G. Belli – I. C. Parco della Vittoria sabato 11 maggio 2019, dalle 10:00  alle 14.00 ci coinvolgerà con una serie di iniziative dedicate al mondo della lettura anche per i più piccoli! La scuola si trasformerà in un teatro a cielo aperto per trasmettere ai bambini di ragazzi la curiosità per i libri.

Giunta alla sua XI edizione, la Festa del Libro organizzata dalla scuola secondaria di I grado G. G. Belli, (scuola media nella zona Prati a Roma), non ha perso la sua vitalità e continua a contraddistinguersi per la qualità e la varietà delle proposte, a cui alunni e insegnanti hanno lavorato, uniti dal comune obiettivo di mettere al centro la cultura e i libri. La manifestazione, patrocinata anche quest’anno dall’Istituzione Biblioteche di Roma Capitale, dall’assessorato alla Scuola e dall’assessorato alle Politiche culturali del I Municipio, si svolgerà nei locali della sede di via Col di Lana e nei giardini di viale Mazzini, trasformati per l’occasione in una sorta di teatro a cielo aperto, che accoglierà le numerose ed eterogenee iniziative presentate dalle classi.

Festa del libro Carla Costetti.

Si spazierà dalla poesia al teatro, dai fumetti alle fiabe, dalla Costituzione alla fotografia, in una manifestazione che mira a coinvolgere i ragazzi a 360 gradi su tematiche culturali e sociali, lavorando in modo interdisciplinare e sfruttando diversi mezzi espressivi. Ci saranno, tra le altre iniziative, laboratori di poesia, presentazione di fiabe e fumetti, un’esposizione di prodotti grafici e di elaborati sulla Costituzione, sfide di lettura ispirate a Per un pungo di libri, flash mob sul bullismo e sugli obiettivi dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo sostenibile, storytelling, attività multidisciplinari dedicate a Fabrizio De André, un tour del Belpaese dal titolo L’Italia che non ti aspetti, la mostra fotografica Diritti inviolabili violati.

Sono previsti inoltre incontri e dibattiti con gli autori, come la scrittrice Lia Levi, che dialogherà con i ragazzi a partire dal libro Questa sera è già domani, il giornalista, autore televisivo e scrittore Giommaria Monti, che parlerà dei giudici Falcone e Borsellino, raccontando la vera storia di due uomini soli nella lotta contro la mafia, raccontata nel libro Falcone e Borsellino. Dieci anni di solitudine, e la scrittrice Roberta Fulci che narrerà la storia di donne scienziate a partire dal libro Ragazze con i numeri. Continua anche quest’anno Una rosa per un libro, un’iniziativa volta a raccogliere libri da donare alla biblioteca della scuola: a tutti coloro che regaleranno un libro, verrà donata una rosa.

Durante la festa, che anche quest’anno è stata inserita fra le iniziative del Maggio dei libri, uno spazio sarà infine dedicato a Che cosa raccontano le nuvole? dove sarà proclamata la graphic novel più apprezzata da parte della giuria, composta da ragazze e ragazzi, che nel corso di questi ultimi tre mesi hanno letto voracemente sei titoli, scambiandosi fra loro libri, opinioni e passioni. Tanti modi giocosi e gioiosi per ricordare che leggere è bello e che ci aiuta a vivere meglio.

Festa del libro Carla Costetti.
il Dirigente Scolastico della Scuola Belli, la Professoressa Carla Costetti.

Per darvi qualche anticipazione sulla Festa del Libro ho intervistato il Dirigente Scolastico della Scuola Belli, la Professoressa Carla Costetti. Ecco la nostra chiacchierata:

Preside, leggo che La Festa del Libro è già all’ XI Edizione. Undici anni è un traguardo molto importante. Ci racconta come nacque l’idea?

la prima edizione  è stata il frutto della stretta collaborazione tra tre scuole del territorio  gli attuali I.C. C. ABBADO E DANTE ALIGHIERI e l’allora scuola media G.G.BELLI, oggi I.C. PARCO DELLA VITTORIA dopo l’unione con la scuola primaria Leopardi . Lo spunto nacque dalla Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore istituita dall’UNESCO nel 1996 che si festeggia il 23 aprile, festa di S Giorgio patrono della Catalogna dalle cui tradizioni deriva la festa. A volte, come quest’anno, i tempi scolastici non consentono il rispetto puntuale della data,  ma l’evento è per noi ormai così radicato che nessuno pensa di potervi rinunciare. Per ogni libro di narrativa regalato alla Biblioteca della scuola i visitatori avranno in cambio una rosa, rivisitazione di quanto fanno i librai catalani che donano una rosa per ogni testo acquistato

Fu un suo progetto?

La cura e la promozione della lettura sono da quasi vent’anni una delle caratteristiche del nostro Istituto; per questo motivo  insieme ad alcune docenti particolarmente impegnate in questo senso e che ancora oggi, seppure non più in servizio, ci supportano e collaborano, si è pensato di introdurre un progetto trasversale rivolto a tutte le classi che, con modalità differenti  e ampia creatività, avrebbero potuto elaborare prodotti connessi al piacere del leggere e dello scrivere (dalle poesie ai testi teatrali, dai burattini ai plastici di sintesi dei libri letti, dal salotto letterario all’incontro con gli autori).

Festa del libro Carla Costetti.

Com’è cambiata La Festa del Libro in questi ultimi anni? (Se può anticipare anche qualche numero di quante persona hanno partecipato edizioni precedenti)

Il passare degli anni riflette il cambiamento dei tempi nella tipologie di “prodotti”(fino a qualche anno fa non avremmo pensato ai “book trailer” ma avevamo il concorso di fotografia sul tema Il piacere di leggere)e negli interessi dei lettori: quest’anno gli alunni hanno privilegiato i graphic novel e una giuria di 30 studenti proclamerà il testo preferito. La partecipazione delle famiglie è sempre molto ampia (l’Istituto annovera 1600 alunni) e aumentano i riconoscimenti: il Municipio I, Roma centro, ha inserito questo evento tra gli appuntamenti storici del territorio e patrocina la manifestazione

Ci racconta i suoi obiettivi nell’organizzazione di una manifestazione così importante sotto l’aspetto educativo e formativo?

Saper Leggere vuol dire conoscere, capire, interpretare, comprendere, aggiornarsi, ma anche volare e viaggiare nello spazio e nel tempo; leggere vuol dire riflettere sul mondo esterno e su noi stessi, affinare la sensibilità di ciascuno, combattere gli stereotipi e l’omologazione e i nostri alunni trovano nella ricca Biblioteca di narrativa di cui la Scuola è dotata la possibilità di trovare le tematiche più affini ai loro interessi e alle loro attitudini.  Tutto ciò concorre alla formazione dell’uomo e del cittadino , all’apprendimento  e alla conoscenza, alla collaborazione e al riconoscimento dei talenti di ciascuno in coerenza con le Intelligenze multiple che sono i riferimenti pedagogici del nostro Piano dell’Offerta Formativa.

Da quest’anno anche coetanei esterni potranno fruire, in orario pomeridiano, del Bibliopoint  del Circuito Biblioteche di Roma rappresentato dalla biblioteca  della scuola intitolata a Luigi Lopez.

E’ una casualità o è voluta la coincidenza di date con il Salone Internazionale del Libro di Torino 2019?

Per la verità preferiamo evitare la concomitanza sia perché qualche classe si reca a Torino in viaggio di istruzione proprio  in questo periodo, sia perché autori disponibili ad incontrare i ragazzi per confrontarsi rispetto a propri testi sono, invece, impegnati nel Salone; ma quando non possiamo rispettare la data del 23 aprile siamo molto contenti di essere un tassello del Maggio dei Libri e di partecipare concretamente alla divulgazione del valore dei libri e dell’editoria.

Festa del libro

Spero di avervi dato qualche info in più e avervi stimolato a partecipare alla Festa del Libro 2019. Vi consiglio di non mancare a questa iniziativa, soprattutto se avete figli di quest’età, ma se più grandi o più piccoli non importa, la lettura non ha età! La lettura ha risvolti importanti e profondi per lo sviluppo della personalità dell’adulto che verrà. Vi aspettiamo nel cuore del quartiere PRATI a Roma, Sabato 11 maggio dalle 11,00 alle 14,00 alla Scuola Secondaria di Primo Grado G.G. Belli – I.C. Parco della Vittoria, nella sede di via Col di Lana e nei giardini di viale Mazzini.

Fabiola Cinque Festa del libro Carla Costetti.
Io, Fabiola Cinque alla Festa del libro
Condividi tramite