Ucraina-Italia, che cosa si sono detti al telefono Conte e Zelensky

Ucraina-Italia, che cosa si sono detti al telefono Conte e Zelensky
Cooperazione economica, pressione sulla Russia e ulteriori indagini sul caso Markiv sono stati i temi principali della conversazione tra il presidente ucraino e il premier italiano

Cooperazione economica e sviluppi del caso Markiv, questi sono stati gli argomenti principali della telefonata tra il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

SANZIONI CONTRO MOSCA

Secondo l’agenzia di stampa nazionale ucraina, Ukrinform, il capo di Stato ucraino ha voluto ringraziare Conte per il continuo sostegno alla sovranità e l’integrità territoriale del suo Paese, sottolineando l’importanza che l’Italia mantenga le sanzioni contro la Russia “come meccanismo efficace per garantire il rispetto degli Accordi di Minsk da parte di Mosca”. Da parte sua, il premier italiano si è congratulato con Zelensky per la vittoria del suo partito, chiamato Servo del Popolo, nelle elezioni legislative di domenica scorsa.

IL CASO MARKIV

I due leader hanno discusso sullo sviluppo dei rapporti commerciali ed economici, nonché sulla sentenza del Tribunale di Pavia che ha condannato il cittadino ucraino, Vitaliy Markiv, per l’omicidio del giornalista italiano Andrea Rocchelli nel Donbass nell’anno 2014. Zelensky si è detto preoccupato per la sentenza, considerata molto severa, e ha che spera in una revisione imparziale del caso. Inoltre, ha offerto l’assistenza di Kiev per condurre un’indagine congiunta. Infine, il presidente Zelesky ha invitato il presidente Sergio Mattarella ad una visita ufficiale in Ucraina.

ultima modifica: 2019-07-25T09:10:46+00:00 da Rossana Miranda

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: