Parità manca (solo) l’ultimo miglio

Parità manca (solo) l’ultimo miglio

Legge 62/2000 che ha definito il Sistema Nazionale di Istruzione, costituito da scuole pubbliche statali e scuole pubbliche paritarie è stata emanata in un momento particolarmente attivo della società civile, delle associazioni scolastiche e del mondo cattolico, mentre era ministro dell’Istruzione Luigi Berlinguer che ne firmò l’approvazione.

Una parità raggiunta, ma – dopo 20 anni – non ancora realizzata dal punto di vista economico, mentre gli insegnanti e gli alunni portatori di handicap delle paritarie restano ancora pesantemente discriminati.

Ma non siamo al punto zero.

Credo che questi anni siano stati necessari per far maturare, in ciascuno di noi, attraverso processi graduali, “consapevolezza” e “conoscenza”. Ritengo che tutti si debba avere a cuore l’allievo, la famiglia, la scuola, la nazione, e che ciascuno di noi cerca questo bene dal proprio punto di vista. Ecco perché i confronti, gli scontri servono per comporre il puzzle della verità scientifica, che veramente serve alla Famiglia. Non l’ideologia. Difatti il convegno Libera Scuola in Libero Stato (del 13-02-2020) ha dato ai genitori un assist determinante.

Negli ultimi 10 anni è stata individuata la soluzione, rispetto alla grave discriminazione economica, nei costi standard di sostenibilità per allievo che rendono effettivo il diritto a) di apprendere dello studente, b) di scelta educativa dei genitori, c) di insegnamento dei docenti.

L’assist finale era coinvolgere tutti gli schieramenti, di maggioranza e di opposizione, con una richiesta unanime: si rivedano le linee di finanziamento di tutta la Scuola Italiana (statale e paritaria) attraverso i costi standard di sostenibilità per allievo.

Ora manca l’ultimo miglio. Ne sono certa ed anche emozionata al pensiero che sarà possibile realizzarlo. Crediamoci

Andiamo avanti con coraggio.

Per maggiori info http://www.ildirittodiapprendere.it/

ultima modifica: 2020-02-29T19:08:08+00:00 da Suor Anna Monia Alfieri