La scuola ha bisogno di credibilità

La scuola ha bisogno di credibilità

CONFESSIONE NOTTURNA … domani è un altro giorno.

Ho ascoltato la diretta dal Senato e vi confesso che ho chiuso gli occhi perchè le dichiarazioni dei singoli senatori risuonassero alla mia intelligenza con estrema lucidità … infatti mi ero accorta che, guardando la faccia del senatore/della senatrice, accostata alla sigla del partito, con la consapevolezza che aveva appena votato NO agli emendamenti che davano le gambe alle idee che stava proclamando con enfasi, questo fermo immagine procurava in me un certo ribollire emozionale che faceva emergere al mio pensiero questa parola “Anna Monia attenta è TUTTO UN BLUFF: hanno appena tradito proprio quelle idee”.

27.05.2020 ore 17.37 si votata la pregiudiziale al decreto scuola che ha bocciato tutti gli emendamenti, che nei giorni scorsi hanno visto la più ampia trasversalità politica (link delle dichiarazioni bipartisan del 22.05.2020) … il risultato delle votazioni è il seguente:

71 PRESENTI/VOTANTI
30 FAVOREVOLI
41 CONTRARI
0 ASTENUTI
Quindi “RESPINTA”

questa è la maggioranza numerica che ne è seguita alle dichiarazioni bipartisan di tutti i partiti.  Per la cronaca si discute di Decreto Scuola ma la Ministra dell’Istruzione è assente.

1. Ho udito parole quali pluralismostudenti-al-centro, autonomia, valorizzazione-dei-docenti, scuola-di-qualità, non-lasciare-indietro-nessuno, sistema-scolastico-integrato-composto-da-scuole-statali-e-paritarie, libertà-di-scelta-educativa … tutti i senatori intervenuti di tutte le forze politiche hanno pronunciato le medesime dichiarazioni di principio. Sui principi ci ritroviamo tutti: Senatori Forza Italia, Senatori PD, Gruppo Lega, Senato Italia Viva, Forza Italia, Fratelli d’Italia Senato.

2. Ho registrato un profondo allineamento di valori, ideali, preoccupazioni da parte di tutti i senatori … dall’opposizione (forse scontati, d’altronde sono all’opposizione), ma anche della maggioranza (contraddicendo nuovamente il voto espresso)… ammetto che la mia mente per un istante ha naufragato nel nulla.

3. Ho voluto per un attimo sospendere il giudizio e, ascoltando le parole di una senatrice della maggioranza, Daniela Sbrollini di Italia Viva, che aveva appena bocciato gli emendamenti insieme al Pd, mi si è aperta una finestra di speranza … ha dichiarato: “150 mln sappiamo che sono pochi, quindi tutti noi senatori dobbiamo impegnarci con il dl Rilancio”.

Caro Senatore della Trasversalità (non ho fatto caso al nome, soppesavo le parole) ha ragione: il Dl rilancio è l’ultimo treno per salvare la scuola pubblica tutta, paritaria e statale, e soprattutto per non rendervi conniventi di quella che è la più grave tragedia sociale ed economica paragonabile solo, per l’Europa e per il mondo, alla 2^ guerra mondiale e alla caduta delle Torri Gemelle … con l’aggravante che, mentre queste sono tragedie subìte, quella di uccidere l’unica chance per l’Italia di rinascere sarebbe, da questo Governo, scientemente perseguita.

#NoiSiamoINVISIBILIperQuestoGoverno: ma l’Italia la pagherà carissima.

Pertanto si ripresentano i termini della questione e si riparte dal DL RILANCIO. Chi ragiona, non si arrende.

OGGI “Il governo giallo-rosso (a maggioranza Pd-Iv-5Stelle) stanzia 80 milioni per la scuola dell’ Infanzia paritaria e 70 milioni per le scuole paritarie degli altri ordini scolastici. Questi 150 milioni sono in più rispetto ai 500 milioni del contributo alle paritarie, ai 36 milioni del contributo su disabilità per paritarie e naturalmente egli 800 euro di detrazioni a famiglia per ogni alunno”. Una…esagerazione!

Bene, nella tabella che segue si dettagliano le somme che tradiscono la FAMIGLIA e uccidono la SCUOLA PUBBLICA; occorre l’intelligenza di LEGGERE:

TABELLA DEGLI AIUTI ALLA FAMIGLIA ITALIANA PER LA SCUOLA PARITARIA stanziati in emergenza Covid-19 (clicca qui

Senza un INTERVENTO REALE in DL RILANCIO, risulta chiaro che il Governo e il Parlamento condannano il PAESE. Pur essendoci i soldi, pur essendo tutti d’accordo … vincono l’ideologia partitica, l’ignoranza crassa, la chiusura mentale.

Si rimanda allo studio LAICO dell’Istituto Bruno Leoni: (clicca qui)

Si riparte dal DL Rilancio nei prossimi giorni in aula … coraggio non possiamo arrenderci (link) ne va della vita. Della vita di centinaia di migliaia di cittadini, dell’intera Nazione.

ultima modifica: 2020-05-28T09:05:42+00:00 da Suor Anna Monia Alfieri