Atos lancia un investimento di circa 2 miliardi di euro e una nuova partnership sul cloud con Tim. Tutti i dettagli e le dichiarazioni dei protagonisti

“Crediamo che il cloud sia più che mai la nuova normalità per il digitale e Atos è in una posizione unica per offrire il pieno valore del cloud ai suoi clienti”, ha annunciato Elie Girard, Ceo della più grande società europea di servizi IT, leader mondiale della trasformazione digitale. Girard parlava di “Atos OneCloud” soluzione, finora l’unica sul mercato, che consentirà ai clienti di “liberare il potenziale di business del Cloud” attraverso l’ottimizzazione dei processi aziendali e la modernizzazione delle applicazioni, “rendendoli più agili, più flessibile, più guidati dai dati e più incentrati sul cliente”.

Supportato da un investimento di circa 2 miliardi di euro nei prossimi 5 anni, Atos OneCloud sarà erogato attraverso ambienti cloud altamente sicuri e decarbonizzati, pubblici, privati o ibridi. Tra gli investimenti del piano, anche un accordo Atos-Tim, che Carlo D’Asaro Biondo (Executive Vice President, Strategic partnership, Alliances and Tim Cloud Project) definisce “un passo avanti fondamentale per affermarci come leader di mercato del Cloud. Il lancio commerciale del 5G nel Paese porterà servizi a bassissima latenza che, combinati con la tecnologia Edge, permetteranno alle aziende di gestire un gran numero di dati in tempo reale, portando allo sviluppo di nuove applicazioni”

Un modello di business nel cloud che permetterà “un’accelerazione al sistema economico del Paese”, aggiunge D’Asaro Biondo. La piattaforma comune consentirà di fornire alle aziende e alla Pubblica Amministrazione velocità, flessibilità e controllo immediato delle informazioni. Grazie a questo accordo, inoltre, le due società si concentreranno sull’implementazione del progetto paneuropeo Gaia-X, in linea con gli obiettivi della Commissione Europea sulla protezione dei dati in tutti i settori chiave del mercato.

Quali i riflessi sul sistema-paese italiano nel medio termine? “La capacità di raccogliere, catalogare e utilizzare con efficacia e in modalità sicura la quantità enorme di dati resa oggi disponibile dalle ultime tecnologie rappresenta la nuova frontiera del business e dei servizi al cittadino, permettendo alle Aziende e alle Istituzioni di prendere decisioni veloci e ponderate a vantaggio del business o della comunità” risponde Giuseppe Di Franco, group executive vice president Atos, global head of resources & services e ceo di Atos Itali.  “L’accordo Atos-Tim che abbiamo annunciato – continua il manager con Formiche.net – consentirà di fornire servizi cloud innovativi per velocità di implementazione, flessibilità di utilizzo e controllo costante delle informazioni e della loro elaborazione, con una gestione sicura e localizzata in Italia.”

Condividi tramite