Scazzo epico tra Calenda e il “costruttore” Mastella. Il primo rivela indignato una telefonata con tanto di offerta politica al secondo, che risponde: “Pariolino, squallore umano incredibile”

“Impennata”. Così Google Trends, la piattaforma sugli andamenti del motore più utilizzato del web, etichetta le ricerche collegate a Clemente Mastella, il sindaco di Benevento che figura tra i “costruttori” impegnati a trovare una maggioranza in Parlamento a sostegno del governo di Giuseppe Conte.

Il sindaco chiama, l’aspirante sindaco risponde. Carlo Calenda, leader di Azione, ha raccontato su Twitter di aver ricevuto una telefonata dal politico democristiano.

“Sei una persona di uno squallore umano incredibile”. La replica di Mastella in una nota “in risposta al Pariolino Calenda”. “Ti ho telefonato per chiederti cosa facevi e mi hai detto che eri contro [Matteo] Renzi. Allora sei per il Pd? No, mi hai risposto: ‘il Pd mi dovrà scegliere per forza come candidato sindacò. Poi hai aggiunto: ‘ne parlo’. Quanto a me, non ho alcuna titolarità per parlare a nome del Pd. Sei rimasto quello che conoscevo all’epoca del Cis di Nola, che era il referente per le segnalazioni. Ruolo modesto, perché sei moralmente modesto”, conclude Mastella in una nota riferendosi al Centro ingrosso sviluppo, un interporto della Campania, di cui Calenda è stato direttore generale una decina d’anni fa.

Immancabili le polemiche su Twitter. Immancabili anche le risposte di Calenda a giornalisti e utenti. Rimane un dubbio. Il Pd continuerà a far da spettatore?

Condividi tramite