Trump, Salvini: “Le violenze rischiano di rovinare una presidenza positiva”

Palermo, 8 gen. (askanews) – “Trump l’hanno votato 70 milioni di cittadini americani. Non si è autovotato. Io avrei votato certamente repubblicano, assolutamente, se fossi stato cittadino americano. Condanno ogni degenerazione, ogni violenza, ogni arroganza, ogni sopraffazione quella non è democrazia, non è libertà. Un conto è il confronto politico e un conto sono le scene incredibili e imbarazzanti che abbiamo visto nelle ultime ore che rischiano di rovinare una presidenza positiva in termini di accordi economici, di accordi di pace in Medio oriente. Le scene delle ultime ore rischiano di rovinare tutto il lavoro fatto. E comunque in democrazia chi vince ha ragione. Condanno qualunque tipo di violenza da Pechino a Washington senza se e senza ma e senza dubbio alcuno”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, stamani a Palermo, a proposito dell’assalto a Capitol Hill di Washington da parte di centinaia di supporters del presidente uscente Donald Trump.

(Testo e video Askanews)

Condividi tramite