La sostenibilità in un’azienda è innanzitutto un agire consapevole nei confronti della società nella quale si opera, con l’obiettivo di portare un valore aggiunto che migliora anche le condizioni economiche e sociali della comunità. Michelangelo Suigo, direttore Relazioni esterne, comunicazione e sostenibilità Inwit, racconta il primo report integrato della società

La sostenibilità non è una moda del momento come molti pensano, non è solo appannaggio di alcuni imprenditori con una visione più illuminata di altri, non è la parte “green” staccata dal resto dell’azienda.

La sostenibilità in un’azienda, è innanzitutto un agire consapevole nei confronti della società nella quale si opera, con l’obiettivo di portare un valore aggiunto, che non rafforza solo la competitività aziendale, ma migliora anche le condizioni economiche e sociali della comunità.

In Inwit abbiamo sposato questa visione e abbiamo voluto integrare la sostenibilità nel nostro modo di fare business e in tutte le scelte e strategie aziendali. Un percorso iniziato lo scorso anno a completamento della fusione con Vodafone Towers, che ha visto la nascita della nuova Inwit come primo towers operator italiano e ha determinato il nostro ruolo da protagonista, nella digitalizzazione del Paese a supporto degli operatori.

La situazione pandemica ha fatto crescere l’importanza del digitale e ha fatto emergere la necessità di sviluppare velocemente questo settore, affinché si potesse camminare tutti ad una stessa velocità a Nord come al Sud ad Est come ad Ovest. La scelta di accelerare il percorso di trasformazione verso un business più moderno e sostenibile ci ha portato ad investire in attività e progetti finalizzati ad integrare la sostenibilità, a partire dalla governance con la costituzione di un Comitato Sostenibilità endoconsiliare.

L’insieme delle azioni intraprese e del valore complessivo creato da Inwit nell’ultimo anno sono raccolti nel primo Report Integrato relativo all’anno 2020 che ha l’obiettivo di fornire una visione completa a tutti i nostri stakeholder della strategia, del modello operativo e della governance, integrando le informazioni finanziarie a quelle non finanziarie. ll documento è redatto sulla base dei criteri del Framework, che richiede di illustrare il processo con cui un’organizzazione crea valore nel tempo, utilizzando una struttura che segue la suddivisione per capitali, definiti come le variabili che determinano la creazione di valore e in particolare: capitale finanziario, capitale infrastrutturale, capitale intellettuale, capitale sociale e relazionale, capitale umano, capitale naturale.

Il Report rappresenta la terza Dichiarazione Non Finanziaria conforme al d.lgs. 254/2016 redatta da Inwit su base volontaria. La pubblicazione del report è frutto di un percorso e arriva dopo l’approvazione, da parte del nostro Consiglio di amministrazione, del Piano Sostenibilità 2021-2023, inserito all’interno del piano industriale.

Ed è in linea con questo percorso che abbiamo organizzato il nostro primo Stakeholder Forum il 18 maggio scorso, con la consapevolezza che la creazione di valore passa necessariamente dalle relazioni con gli stakeholder, quali parte integrante di una gestione responsabile e sostenibile del business.

Il Forum è stato un momento importante di dialogo e di confronto per poter includere le loro aspettative nei processi decisionali, attraverso uno scambio volto a favorire la comprensione reciproca, la fiducia e la cooperazione.

Siamo ovviamente solo agli inizi di una strada che sappiamo essere ancora lunga. Nei prossimi anni, il Report Integrato documenterà ulteriormente e in maniera trasparente i nostri progressi verso la creazione di un modello di business sostenibile, a partire dal raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità, declinati in linea con i target dell’Agenda Onu 2030 e i suoi Sustainable Development Goals, garantendo un dialogo costante e aperto con tutti i nostri stakeholder.

Condividi tramite