Kerry in Russia: “Su clima posta in gioco altissima”

Milano, 13 lug. (askanews) – “La posta in gioco non potrebbe essere più alta. Abbiamo passato anni, io e te, a negoziare su guerre, armi chimiche, armi nucleari. Direi senza riserve che questo è un problema assolutamente critico, avvincente e urgente come tutti gli altri”.

L’inviato americano per il clima John Kerry a Mosca riesce a strappare al ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov la promessa di “passi” per cooperare con gli Stati Uniti contro i cambiamenti climatici.

Kerry, che ha incontrato Lavrov molte volte quando era Segretario di Stato, ha dichiarato che “ovviamente noi abbiamo alcune divergenze nelle relazioni tra i nostri Paesi”. Ma il momento è quello del dialogo, almeno sul clima.

(Testo e video Askanews)

Condividi tramite