Nell’ambito dell’evento “Con l’Africa. Quale ruolo per l’Italia e l’Europa?”, organizzato in collaborazione con la Luiss Business School, è stato consegnato il Premio “Davide De Luca – Una vita per l’Intelligence” rivolto agli Ufficiali Allievi dell’Accademia della Guardia di Finanza

Nell’ambito dell’evento “Con l’Africa. Quale ruolo per l’Italia e l’Europa?”, organizzato in collaborazione con la Luiss Business School, è stato consegnato il Premio “Davide De Luca – Una vita per l’Intelligence” rivolto agli Ufficiali Allievi dell’Accademia della Guardia di Finanza. Alla cerimonia, svoltasi in modalità phygithal, sono intervenuti: Gianni Letta (Presidente Onorario dell’Associazione), Giovanni Lo Storto (Direttore Generale Università Luiss), Margherita Tomao De Luca (Presidente dell’Associazione) e Domenico Giani (Presidente Eni Foundation, già Comandante della Gendarmeria Vaticana).

 

In particolare, ieri, mercoledì 30 giugno 2021, nella cornice di Villa Blanc è stato conferito, non essendo stato possibile farlo nell’anno precedente a causa della pandemia, il riconoscimento (per l’Anno Accademico 2019 – 2020), giunto alla sua quarta edizione, a: Ten. Riccardo Caria (per la tesi dal titolo: “La riforma del Titolo V della Costituzione: la tutela dell’ambiente marino e il ruolo della Guardia di Finanza in ambito costiero e nella zona di protezione ecologica”); Ten. Lorenzo Fischetti (per la tesi dal titolo: “La finanza islamica nel terzo millennio: tra prospettive future e criticità legate al finanziamento del terrorismo”); Ten. Francesco Magliocco (per la tesi dal titolo: “Recepimento in Italia della Direttiva 2018/822/UE: definizione delle transazioni oggetto di rilevazione, problemi procedurali e protezione dei diritti fondamentali dei contribuenti”); Ten. Luca Scarano (per la tesi dal titolo: “La tracciatura delle disponibilità nei conti offshore: evoluzione e prospettive future della disciplina internazionale in materia di scambio automatico di informazioni tra autorità fiscali”).

La varietà delle tematiche affrontate, così come la qualità dei lavori svolti sono espressioni autentiche della missione istituzionale dell’Associazione – dedicata alla memoria di Davide De Luca (già Capo del Dipartimento Analisi Strategica della Segreteria Generale del CESIS) e di cui, sin dalla costituzione, Formiche è media partner – di contribuire alla diffusione della “cultura della sicurezza”.

 

L’iniziativa ha avuto il merito di rendere evidente, anche ai non addetti ai lavori, quanto, già nei suoi percorsi di formazione, la Guardia di Finanza sia – per usare le parole del messaggio del capo dello Stato in occasione del 247° Anniversario di Fondazione del Corpo – “salda nei suoi principi morali, Forza di Polizia capace di esprimere concreto spirito di servizio a favore della collettività”. Un impegno a tutto campo, di cui i Tenenti premiati sono interpreti nelle funzioni operative alle quali sono stati chiamati, rispetto al quale la Repubblica e i cittadini non possono che essere grati.

Condividi tramite