Il gruppo cinematografico ILBE (Iervolino & Lady Bacardi Entertainment) ha deciso di puntare sullo Spazio con la sua business unit Space 11. Tra le iniziative più recenti c’è “Galactic Combat”, una lotta spaziale a gravità zero, a metà tra competizione e reality show. Partenza verso l’orbita prevista nel 2023…

Anche il cinema, la pubblicità e il mondo dell’entertainment si “trasferiscono” nello Spazio. Il gruppo ILBE (Iervolino & Lady Bacardi Entertainment), quotato presso Borsa Italiana, è una società di produzione cinematografica che, di recente, ha prodotto film di successo come “Waiting for the Barbarians” con Johnny Deep, presentato lo scorso anno al Festival di Venezia. Ma anche altre pellicole, sempre con cast d’eccezione: “The Poison Rose”, con John Travolta e Morgan Freeman e “Tell it like a woman”, un film (in fase di produzione) incentrato sull’universo femminile, con un cast tutto in rosa: da Margherita Buy a Eva Longoria a Jacqueline Fernandez.

Accanto al cinema come lo conosciamo, il produttore italo-canadese Andrea Iervolino, a capo di Iervolino & Lady Bacardi Entertainment SpA, ha deciso di puntare sullo Spazio con la sua business unit Space 11. Space 11 nasce con l’obiettivo di spostare l’intrattenimento oltre i confini terrestri. Al suo interno un advisory board con professionisti che hanno lavorato per SpaceX di Elon Musk e per il Centro Internazionale di Scienze Astronomiche GAL Hassin.

La rivoluzionaria missione di Space 11 è quella di creare contenuti cinematografici, televisivi e web, così come eventi live (concerti, gare sportive, ecc.) realizzati nello Spazio a gravità zero. Tra le più recenti iniziative di Space 11 vi è Galactic Combat, la lotta spaziale a gravità zero, a metà tra una competizione e un reality show. Vedrà coinvolti oltre quaranta lottatori di arti marziali, che si stanno allenando per prendere posto nello Spazio. Lo show mostrerà il loro allenamento, definito “MMA – Zero Fight”. I contendenti verranno eliminati durante la fase di allenamento lasciando il posto agli ultimi otto per completare la loro competizione. Solo i finalisti verranno imbarcati su un razzo e andranno nello spazio, dove il combattimento finale avrà luogo, in una navetta che orbiterà attorno alla terra per 90 minuti.

L’annuncio di Galactic Combat segue la notizia di un nuovo modo di fare intrattenimento che scalda Hollywood. Tanti anche i key people del cinema che si stanno cimentando nella settima arte “versione spaziale”: Tom Cruise sta girando un film per conto della Universal che verrà interamente girato nello spazio, in collaborazione con SpaceX. Galactic Combat non è solo una moda momentanea, ma una nuova frontiera nel mondo dell’entertainment. Prenderà quindi il via un nuovo sport dal valore iniziale già di 7 miliardi. Il lancio in orbita è previsto per il 2023, ma non è escluso che si possa concludere già nel 2022.

Condividi tramite