Venerdì 26 novembre alle ore 17, nella sede degli Amici del Loggione di Milano, saranno consegnati in presenza i premi 2021 e sarà l’occasione per festeggiare l’importante ricorrenza, cioè il 40° anno del Premio Abbiati, dedicato al critico musicale del Corsera, e la pubblicazione del nuovo Annuario della Critica Musicale. Tra i premiati Mario Martone e Daniele Gatti

Venerdì 26 novembre è una ricorrenza importante per il mondo della musica: ricorrono quaranta anni dall’istituzione del Premio Abbiati, dal nome di Franco Abbiati, critico musicale de Il Corriere della Sera dal 1934 al 1973, oltre che autore di un’importante Storia della Musica e di fondamentali monografie su Verdi.

Alle ore 17 di venerdì 26, nella sede degli Amici del Loggione di Milano (via Silvio Pellico 6, ingresso libero con green pass fino a esaurimento posti disponibili) saranno consegnati in presenza i premi 2021 e sarà l’occasione per festeggiare l’importante ricorrenza, cioè il 40° anno dello stesso Premio, e la pubblicazione del nuovo Annuario della Critica Musicale edito dalla LIM – Libreria Musicale Italiana. La cerimonia è organizzata in collaborazione con il Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo e sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook dell’associazione.

La giuria del Premio ha scelto di non attribuire le consuete valutazioni individuali (miglior spettacolo, miglior regia, miglior direttore ecc.), ma ha deciso di raccontare e riassumere l’intero mondo musicale italiano con quattro “Premi speciali” motivati in ampiezza e sostanza critica, segnalando il valore, l’originalità e l’intraprendenza di iniziative collettive e progettuali, o di individualità, che hanno combinato orgoglio e innovazione, dignità artistica e sensibilità sociale, adattabilità e riorganizzazione di spazi e modi operativi.

Sono stati così annunciati i “Premi speciali” al Barbiere di Siviglia realizzato per Rai Cultura dal Teatro dell’Opera di Roma con Mario Martone e Daniele Gatti; alle Stagioni di Vivaldi eseguite dai Pomeriggi Musicali di Milano con Stefano Montanari allo scoccare della mezzanotte del 15 giugno 2020 (non appena era stata concessa la riapertura dei teatri); alla versione francese del Macbeth di Verdi in forma di concerto con Ludovic Tézier al parco Ducale di Parma per il Festival Verdi; al direttore d’orchestra Omer Meir Wellber che al Teatro Massimo di Palermo si è distinto pre-pandemia nel Parsifal e poi è stato protagonista di una serie di occasioni, divenendo insostituibile guida musicale durante i mesi di chiusura.

Sono quindi stati assegnati alcuni premi celebrativi. In particolare il Premio “Mario Messinis” a Mdi Ensemble, il Premio “Piero Farulli” al Quartetto Leonardo (Sara Pastine, Fausto Cigarini violini, Salvatore Borrelli viola, Lorenzo Cosi violoncello), il Premio per la Prima esecuzione per l’Italia a Z truhlice mojej prababky, slovenské l’udové piesne di Fabio Nieder per orchestra, voce femminile e cimbalom concertante (Biennale di Venezia), il Premio “Filippo Siebaneck” ai 32 brevi videoclip della rassegna Online for Kids, realizzati da Gregorio Mazzarese, Vincenzo de Carlo, Laura de Mariassevich, Lorenzo Izzo, e trasmessi sul canale Youtube dell’Accademia di Santa Cecilia.

Accanto ai premiati e ai rappresentanti delle istituzioni coinvolte nelle varie iniziative, per festeggiare la ricorrenza del 40° anniversario ci saranno alcuni degli artisti rappresentativi delle varie edizioni, come Pierluigi Pizzi, Margherita Palli, Barbara Frittoli. Inoltre sarà presente anche Dominique Meyer, sovrintendente e direttore artistico del Teatro alla Scala che nel 2020/21 ha dedicato una mostra al rapporto tra la Scala e la critica musicale, con una sezione dedicata ai Premi Abbiati.

Con l’occasione sarà presentato il nuovo Annuario della critica musicale 2021 (Libreria Musicale Italiana, Lucca 2021) che raccoglie le recensioni più significative dell’anno e, considerata la ricorrenza, anche la cronologia completa dei Premio Abbiati con tutte le motivazioni che, nel corso degli anni, hanno accompagnato i riconoscimenti a spettacoli e artisti, raccontando di fatto la storia della vita musicale italiana degli ultimi decenni.

La cerimonia, organizzata in collaborazione con il Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo e gli Amici del Loggione del Teatro alla Scala, sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Associazione Nazionale Critici Musicali. Il Quartetto Leonardo e il MDI ensemble eseguiranno dal vivo, rispettivamente, musiche di Brahms e di Nieder/Webern.

Condividi tramite