Il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, ha nominato Jonathan Moore e Margaret Uyehara, due diplomatici esperti, membri del Foreign Service, per guidare gli sforzi ufficiali sui casi che hanno colpito diversi membri del personale diplomatico e le loro famiglie in giro per il mondo. Una priorità per la salute e la sicurezza nazionale. Ecco cosa è stato fatto fino ad oggi

Nuove misure degli Stati Uniti per la gestione degli incidenti sanitari anomali conosciuti come “Sindrome dell’Avana”. Il segretario di Stato americano, Antony Blinken, ha annunciato la nomina di due diplomatici che guideranno gli sforzi ufficiali sui casi che hanno colpito diversi membri del personale diplomatico e le loro famiglie in giro per il mondo.

Blinken ha annunciato che “Jonathan Moore sarà il nuovo capo della task force di risposta agli incidenti sanitari del Dipartimento di Stato”. Ha anche comunicato che l’ambasciatore Margaret Uyehara, dell’ufficio di servizio estero, con più di 30 anni di esperienza, sarà coordinatrice dell’assistenza agli anziani, e le persone colpite dai misteriosi attacchi. Entrambi sono membri di carriera del senior Foreign Service.

“Jonathan ha decenni di esperienza in complesse sfide politiche – ha detto Blinken – dalla Bosnia alla Libia”, con un impegno particolare nella politica verso la Russia e con le Nazioni Unite. “Uyehara ha già iniziato a lavorare sostenendo le persone colpite inclusa l’assistenza con la compensazione dei lavoratori e il processo di indennità”, ha aggiunto il segretario di Stato.

La vicenda è diventata un tema importante per il Dipartimento di Stato, che cerca di “proteggere e prendersi cura del personale e scoprire la causa di questi incidenti. È una priorità assoluta per il Dipartimento, compresi i suoi dirigenti più anziani”, si legge in un comunicato.

L’annuncio arriva circa due mesi dopo che un dipendente è stato costretto a lasciare il posto di coordinamento, e legislatori e diplomatici americani hanno espresso preoccupazione su quanto impegno il Dipartimento di Stato stesse mettendo per affrontare il problema, come ricorda l’emittente Cnn.

La creazione di un team di esperti medici per rispondere alle segnalazioni, e di uno triage clinico per le valutazioni mediche, sono alcune delle iniziative fatte fino ad oggi. Gli specialisti della sicurezza conducono sondaggi e ispezioni sulle varie esperienze.

Il Segretario di Stato americano ha incoraggiato a segnalare incidenti e mantenere un ambiente che faciliti le indagini. E sottolinea che sono state adottate una serie di misure importanti, “nessuna delle quali possiamo descrivere pubblicamente, per proteggere il nostro personale”. “Si tratta della salute e della sicurezza del nostro popolo – ha aggiunto Blinken – e non c’è niente che prendiamo più sul serio”.

Condividi tramite