Pubblichiamo il testo della risposta del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, alla tesi russa riguardo il fantomatico sviluppo di armi batteriologiche in Ucraina. Dopo aver parlato in lingua ucraina dell’attacco su Mariupol e del pericolo della disinformazione del Cremlino, Zelensky passa al russo e si rivolge a Mosca e alla comunità internazionale

I propagandisti russi oggi si sono notevolmente animati, e ci stanno provando duramente. Probabilmente per coprire i crimini del loro esercito in Ucraina. Crimini contro Mariupol, contro il Donbass, contro Kharkiv, contro decine di altre città. [Vogliono] coprire tutto questo con nuove accuse. Nuovi, vecchi falsi.

Danno la colpa a noi, ancora noi. Come se stessimo sviluppando armi biologiche. Come se stessimo preparando un attacco chimico. Questo mi preoccupa molto, perché più di una volta abbiamo visto che se vuoi scoprire i piani della Russia, dovresti guardare di cosa la Russia accusa gli altri.

La diffusione di questo tipo di disinformazione sui social media russi dimostra che questo è ciò di cui sono capaci. L’esercito russo, i servizi russi, mostrano che questo è ciò che vogliono. Hanno già fatto queste cose in altri Paesi.

Lo hanno annunciato, poi lo hanno organizzato loro stessi. Poi si sono lamentati da soli. E lo faranno ancora, ancora e ancora, se non saranno fermati. Come hanno strappato la Transnistria alla Moldavia, l’Ossezia alla Georgia, la nostra Crimea e il Donbass all’Ucraina.

In più danno la colpa a noi, quelli che sono diventati vittime, quelli che sono costretti a difendersi, a combattere per il loro diritto a vivere. Vengono qui con carri armati e razzi e prendono ciò che appartiene agli altri, a noi. Se lo prendono.

Intanto nascondono al loro stesso popolo che stanno mandando coscritti in questa guerra solo per aumentare le forze. E ci danno la colpa. Siamo noi ad essere incolpati, come se avessimo attaccato una Russia pacifica. E adesso?

Cosa significa che ci accusano di preparare attacchi chimici? Avete deciso di condurre una “dechemizzazione” dell’Ucraina? Con che cosa? Con l’ammoniaca? Con il fosforo? Cos’altro avete preparato per noi?

Cosa pensate di colpire con armi chimiche? Un ospedale di maternità a Mariupol? Una chiesa a Kharkiv? Un ospedale per bambini… O un laboratorio, la maggior parte dei quali sono di epoca sovietica e fanno ricerca scientifica regolare, regolare. Non tecnologia di guerra.

Siamo gente normale. Sono il presidente di gente normale. Gente normale. Sono il padre di due bambini. E non stiamo sviluppando sulla nostra terra nessuna arma chimica, o qualsiasi altra arma di distruzione di massa.

Tutto il mondo lo sa. Voi lo sapete. E se fate qualcosa di simile a noi, otterrete la risposta sanzionatoria più dura.

 

Il testo è basato sulla traduzione di Zoya Sheftalovich della sezione in lingua russa del video originale di Volodymyr Zelensky.

Condividi tramite