Di Maio: “Chi destabilizza il governo paga prezzo alle elezioni”

Roma, 28 giu. (askanews) – Le amministrative devono essere di “insegnamento”, devono rappresentare un “monito”: chi “destabilizza il governo sparisce o perde gran parte dei voti”.

Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio parlando davanti a Montecitorio. “Quando ci sono forze politiche che destabilizzano i governi, quello che avviene è che queste forze politiche pagano alle elezioni. L’effetto collaterale è che spariscono o in qualche modo perdono gran parte dei voti le forze politiche che causano instabilità”.

Ha aggiunto Di Maio: “Credo che l’analisi di queste amministrative sia molto chiara: i cittadini hanno premiato quelle forze politiche che sostengono lealmente il governo. Credo debba servire da insegnamento, da monito. Non si può continuare a destabilizzare il governo. Bisogna invece costruire il percorso che serve per tifare per l’Italia – non contro l’Italia – in un momento in cui il presidente del Consiglio, ma anche le altre istituzioni della Repubblica, vanno ai tavoli internazionali per sbloccare questioni come il tetto al prezzo del gas”.

(Testo e video Askanews)

Condividi tramite