Torna “Tutto nella norma”, il forum ideato da Formiche e Fondazione Roche per discutere di diritti e temi di politica sanitaria. Al secondo incontro dedicato alla governance della diagnostica partecipano, tra gli altri, la Vicepresidente del Senato Mariolina Castellone, la sen. Beatrice Lorenzin, Mariapia Garavaglia e Andrea Mandelli

Il forum Tutto nella norma nasce con l’obiettivo di promuovere il confronto tra esponenti del mondo accademico, istituzionale e sanitario su temi di politica della salute, assumendo come riferimento prioritario la tutela dei diritti dei cittadini.

Il secondo appuntamento del forum affronterà un tema cruciale per pazienti, operatori sanitari e Servizio Sanitario Nazionale: la diagnostica in vitro e la sua governance. La diagnostica nel nostro sistema sanitario, pur rappresentando una voce di spesa esigua rispetto al totale della spesa sanitaria, svolge un ruolo strategico. E’ stato stimato infatti che i risultati dei test diagnostici in vitro siano in grado di influenzare fino al 70% delle decisioni cliniche.

Sulla base del livello di innovazione che contraddistingue la medicina di laboratorio e le sue specificità, l’evento “La diagnostica e il diritto all’innovazione” intende avviare un dialogo aperto su una governance che possa migliorare l’assetto attuale, che limita l’accesso alla diagnosi più appropriata e determina disparità di accesso e servizio per i cittadini e i pazienti.

La medicina di laboratorio del futuro esige infatti l’elaborazione di una visione olistica di lungo periodo, condivisa dagli operatori pubblici e privati e in grado di superare le compartimentazioni funzionali e le logiche settoriali attuali.

Aprirà i lavori Mariapia Garavaglia, Presidente della Fondazione Roche. L’evento, moderato dal direttore delle riviste Formiche e Healthcare policy Flavia Giacobbe, proseguirà con il contributo di Alberto Mingardi, Direttore generale dell’Istituto Bruno Leoni, dal titolo “Innovazione in sanità: regole e libertà”. Il dibattito entrerà nel merito del tema oggetto di discussione con il dialogo sul valore della diagnostica tra Giuditta Callea, Associate Professor of Practice di Government, Health and Not For Profit, SDA Bocconi e Fausto Massimino, Direttore Generale della Fondazione Roche.

Parteciperanno alla seconda sessione di dibattito, costituita dalla tavola rotonda  “Quali sinergie per valorizzare l’innovazione e realizzare un migliore accesso dei cittadini alla diagnostica”, la Vicepresidente del Senato Mariolina Castellone; la sen. Beatrice Lorenzin; Andrea Mandelli, Presidente della Federazione Ordini Farmacisti Italiani; Guido Bartalena, Diagnostics Solutions & Healthcare Transformation Director di Roche; Giovanni Rezza, Direttore generale della DG della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute; Anna Lisa Mandorino, Segretaria Generale di Cittadinanzattiva; il Presidente di  FISMELAB Pierangelo Clerici e  il Direttore Generale di Confindustria Dispositivi Medici Fernanda Gellona.

L’incontro si terrà a Roma martedì 8 novembre alle ore 17:30 presso Palazzo Wedekind. Per partecipare è necessario accreditarsi scrivendo a formicheeventi@gmail.com.

Condividi tramite