La diplomatica statunitense, oggi ambasciatrice alle agenzie Onu a Roma, sarà il prossimo direttore esecutivo del Pam. Succederà a David Beasley, il cui mandato è in scadenza il 4 aprile prossimo

La diplomatica statunitense Cindy McCain, oggi ambasciatrice alle agenzie delle Nazioni Unite a Roma, sarà il prossimo direttore esecutivo del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite. Succederà a David Beasley, il cui mandato è in scadenzai il 4 aprile prossimo. Lo notizia è stata ufficializzata ieri.

La diplomatica, vedova del senatore repubblicano John McCain, si è detta “profondamente onorata” della nomina. “Sono pronta a rimboccarmi le maniche e a trascorrere del tempo sia a Roma sia sul campo, approfondendo la conoscenza del lavoro vitale del Programma alimentare mondiale e assicurandomi che continui a crescere per soddisfare le esigenze di un mondo affamato”, si legge in una nota.

Antony Blinken, segretario di Stato americano, l’ha ringraziata per il suo lavoro. “Siamo grati per il servizio svolto dall’ambasciatore McCain come rappresentante permanente presso le agenzie delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura a Roma, dove ha guidato l’attuazione delle nostre politiche di sicurezza alimentare”, ha dichiarato in un comunicato, aggiungendo di essere “fiducioso che porterà nuova energia, ottimismo e successo” al Programma alimentare mondiale.

Condividi tramite