La guerra in Ucraina ha mostrato quanto sia importante il potenziamento e il consolidamento di una serie di capacità all’interno delle pianificazioni militari dei Paesi europei. Sarà questo il tema al centro dell’evento “La Difesa italiana alla luce della guerra in Ucraina. Esperienze maturate e prospettive future per le Forze armate”, organizzato da Esri Italia, con il patrocinio di AFCEA – Capitolo di Roma e in media partnership con Airpress, che si terrà a Roma, giovedì 11 maggio, dalle ore 09:30

La crisi in Ucraina ha riportato al centro del dibattito in tutti i Paesi europei le necessità legate alla Difesa. Le esperienze tratte dal conflitto coinvolgono tutti i domini operativi, dai classici terra, mare e aria, con la necessità di ripensare le piattaforme convenzionali, che necessitano di un aggiornamento tecnologico che le renda in grado di operare nei moderni scenari operativi, fino ai nuovi domini dello spazio e del cyber.

A essere accresciuta è stata anche la sensazione di insicurezza, che da minaccia ipotizzata si sta trasformando in sfida concreta, riportando all’attenzione dell’opinione pubblica la necessità di uno strumento di deterrenza e, potenzialmente, di difesa attiva. Chi si occupa della sicurezza del Paese, dunque, deve ripensare lo strumento militare affinché sia pronto alla sfida del domani. Questo significa integrare sempre di più le piattaforme e i sistemi, prendendo con decisione la strada dell’All-domain, con una sinergia sempre più stretta tra le Forze armate.

La guerra in Ucraina ha mostrato quanto sia importante il potenziamento e il consolidamento di una serie di capacità all’interno delle pianificazioni militari dei Paesi europei, che occorre pertanto avviare, dallo sviluppo delle piattaforme per i domini del futuro, dal cyber, allo spazio, fino all’underwater.

Questi saranno gli argomenti al centro dell’evento “La Difesa italiana alla luce della guerra in Ucraina. Esperienze maturate e prospettive future per le Forze armate”, organizzato da Esri Italia con il patrocinio di Afcea Capitolo di Roma, in media partnership con Airpress. L’iniziativa si svolgerà alle 9:30 di giovedì 11 maggio presso o l’Auditorium del Massimo di Roma, in occasione della Conferenza Esri Italia 2023, azienda impegnata da più di trent’anni nella diffusione del valore della conoscenza geospaziale.

Ad aprire i lavori del panel, vi sarà il keynote sppech di Luciano Bozzo, docente di Relazioni Internazionali e Studi Strategici all’Università di Firenze. Interverranno poi il Sottosegretario agli affari esteri e la cooperazione internazionale, Maria Tripodi, il sottocapo di Stato maggiore della Difesa, generale Carmine Masiello, il presidente del Centro alti studi per la Difesa (Casd), ammiraglio Giacinto Ottaviani, insieme al senior advisor del Segretario generale della Difesa, Pietro Alighieri, il già ministro della Difesa, Roberta Pinotti e il già capo di Stato Maggiore della Difesa e dell’Aeronautica militare, generale Vincenzo Camporini.

Condividi tramite