La cerimonia di premiazione avverrà a Roma venerdì 9 giugno 2023 alle ore 10, nella Sala “Capitolare” del Chiostro del Convento di Santa Maria Sopra Minerva del Senato della Repubblica, in Piazza della Minerva

Il Premio Carlo Mosca è dedicato a uno dei più significativi promotori della cultura dell’intelligence italiana. Ogni anno, dalla sua scomparsa avvenuta nel 2021, vengono premiate dalla Società Italiana di Intelligence le tesi post-laurea che si occupano dei temi del settore, e l’iniziativa intende valorizzare le ricerche nel campo degli studi sull’intelligence. Quest’anno la commissione ha assegnato il primo premio al lavoro di Achille Pierre Paliotta, dal titolo “La teoria dell’informazione e la moderna crittologia. Dalla teoria dell’informazione alla scienza dell’informazione quantistica”, discusso presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Al bando hanno concorso numerosi partecipanti provenienti da atenei di tutta Italia.

Il secondo riconoscimento è andato a Emanuele Barbaro con la tesi “Impiego dei droni ai tempi del Covid-19. Analisi sull’impiego dei dispositivi Apr all’interno dello scenario pandemico” presentato all’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Il terzo premio è stato attribuito ad Antonio Guzzo per la tesi su “Il Fenomeno del Data Breach Secondo Quanto Previsto dal Gdpr. Analisi Empirica Applicata Agli Strumenti di Data Prevention: il Caso del Comune di Pisticci (MT)”, discusso presso l’Università “La Sapienza”di Roma.

La Commissione ha inteso anche assegnare due menzioni d’onore a Raffaele Castanò per la tesi su “Economic & Cyber Intelligence: la Tutela della Nuova Sicurezza Nazionale”, discussa presso l’Università della Calabria, e a Matteo Mangifesta per la tesi su “L’Effetto Butterfly dell’Intelligence Economico-Finanziaria” presentata presso la Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI).

La commissione giudicatrice è composta da esponenti del mondo accademico e delle istituzioni dello Stato: Mario Caligiuri (Università della Calabria), Marco Valentini (Consigliere di Stato), Antonio Felice Uricchio (Presidente dell’Anvur), Francesco Sidoti (Università dell’Aquila), Domenico Talia (Università della Calabria), Gian Luca Foresti (Università di Udine) e Maria Gabriella Pasqualini (studiosa di intelligence e segretaria del Premio).

Il primo premio consiste in € 1.000 e la pubblicazione a stampa della tesi con l’editore Rubbettino. Il secondo premio in € 700 e la pubblicazione sul portale editoriale scientifico della Società Italiana di Intelligence. Il terzo premio in € 500 e la pubblicazione sul portale editoriale scientifico della Società Italiana di Intelligence. Alle due menzioni d’onore viene assicurata la pubblicazione sul portale editoriale scientifico della Società Italiana di Intelligence.

La cerimonia di premiazione, il cui programma verrà comunicato in prossimità dell’evento, avverrà a Roma venerdì 9 giugno 2023 alle ore 10, nella Sala “Capitolare” del Chiostro del Convento di Santa Maria Sopra Minerva del Senato della Repubblica, in Piazza della Minerva 38.

 

 

Condividi tramite