Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

L’Italia incassa il sostegno del Congresso americano sul Global South

Il senatore Bob Menendez, presidente della commissione Esteri, ha parlato con la presidente del Consiglio di Global South e della presidenza italiana del G7 nel 2024. Lavoro “impressive”, ha commentato il politico dem

L’incontro al Congresso con i senatori è stato il primo appuntamento di Giorgia Meloni, a Washington. La presidente del Consiglio è stata accolta dai leader del Senato degli Stati Uniti, il democratico Chuck Schumer e repubblicano Mitch McConnell. È durato circa 45 minuti e si è svolto in un clima molto positivo, spiegano fonti italiane. Dopo i saluti iniziali è intervenuta Meloni, che ha ringraziato per l’accoglienza calorosa e ha sottolineato l’importanza di stare al fianco dell’Ucraina per il mondo intero.

Il senatore Bob Menendez, presidente della Commissione esteri, ha discusso con Meloni di Global South, tema centrale della presidenza italiana del G7 nel 2024. La presidente del Consiglio ha illustrato il lavoro diplomatico per l’Africa, compreso il Piano Mattei che verrà presentato a ottobre. Menendez è rimasto colpito dal lavoro “impressive” che l’Italia sta portando avanti su queste questioni.

Meloni è una “mosca bianca tra i leader di destra” a essere ricevuti nello Studio Ovale, ha osservato il Washington Post, ricordando che Biden non ha mai invitato il brasiliano Jair Bolsonaro e ha escluso l’ungherese Viktor Orbàn dai suoi summit sulla democrazia. Ma tra il presidente e Meloni si è creato un “grande allineamento”, tanto che il primo “non vede l’ora di incontrarla”, ha detto il portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale, John Kirby, alla vigilia.

L’Africa è in agenda anche nell’incontro alla Casa Bianca con il presidente Joe Biden. Roma auspica che Washington sostenga il nuovo approccio nei confronti dei Paesi di partenza e di transito dei migranti, che ha portato anche al recente accordo tra Unione europea e Tunisia.

Le parole del dem Menendez sembrano dimostrare che l’amicizia tra i due Paesi “trascende la politica e i partiti”, come ha detto lo speaker della Camera, il repubblicano Kevin McCarthy accogliendo Meloni dopo il loro incontro romano di maggio. Ieri McConnell aveva elogiato le scelte di Meloni nel sostegno a Kyiv e nel rapporto con Pechino, dicendosi “confortato dal fatto che il governo italiano stia sciogliendo il suo coinvolgimento” nella Via della Seta.

×

Iscriviti alla newsletter