Secondo l’intelligence di Parigi la coppia che ha disegnato quei simboli sarebbe legata a un uomo d’affari moldavo che fa parte di una rete di disinformazione che Mosca usa per la sua guerra ibrida contro le democrazie

Secondo l’intelligence francese ci sarebbe l’uomo d’affari moldavo Anatolii Prizenko, legato a una rete di disinformazione russa, dietro alla coppia moldava – un uomo di 33 anni e una donna di 29 anni – che ha disegnato stelle di David nella città di Parigi. Lo riporta Le Monde. Prizenko è un uomo d’affari moldavo filo-russo, ex candidato del Partito dei socialisti della Repubblica di Moldova, euroscettico e filo-Mosca. I servizi segreti di Parigi non hanno dubbi.

L’operazione è stata condotta da una rete chiamata Doppelgänger “Rrn” (Reliable Recent News) su Twitter e Facebook, che ha provveduto a fornire e distribuire i graffiti. La rete era già stata smascherata come un’operazione di disinformazione russa. La rete Doppelgänger ha pubblicato e diffuso, anche tramite bot, articoli che sottolineano l’aumento dell’antisemitismo in Francia dopo gli attacchi di Hamas, accusando le autorità francesi di non fare nulla per proteggere i propri cittadini. Per farlo, ha utilizzato i social media ma anche siti fotocopie di Parisien, Le Monde, Le Figaro e 20 Minutes creati ad hoc.

In una rara dichiarazione, il ministero degli Esteri francese ha attribuito la paternità di questa operazione di influenza alla Russia, considerandola “una nuova illustrazione della strategia ibrida che Mosca sta attuando per minare le condizioni di un pacifico dibattito democratico e quindi per minare le nostre istituzioni democratiche”.

Non sarebbe la prima volta che la coppia compie operazioni simili. Lo avrebbe già fatto in altri Paesi europei con attività non legate al Medio Oriente ma a questioni centrali nel dibattito pubblico.

(Foto: Twitter @annegindt)

Condividi tramite