Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

Intelligenza artificiale e generazione Z. Gli appuntamenti di Uciim

Corsi di formazione rivolti ai docenti di ogni ordine e grado su tematiche di grande attualità come l’intelligenza artificiale e le questioni educative emergenti ai tempi della generazione Z. Questi sono solo alcuni degli appuntamenti messi in cantiere dall’Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi Toscana per l’anno scolastico 2023-2024

Un percorso formativo sull’arte di Luca Signorelli a 500 anni dalla morte svoltosi a settembre 2023; un corso su una nuova paideia in preparazione del XXVI° congresso nazionale che avrà luogo a Roma dal 18 al 21 gennaio 2024; molti corsi di formazione rivolti ai docenti di ogni ordine e grado su tematiche di grande attualità come l’intelligenza artificiale e le questioni educative emergenti ai tempi della generazione Z.

Questi sono solo alcuni degli stimolanti appuntamenti messi in cantiere dall’Uciim (Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi) Toscana per l’anno scolastico 2023/2024.

“Stiamo lavorando dall’estate a questi corsi – ha spiegato la presidente regionale Marcella Paggetti – con l’obiettivo di fornire agli iscritti ed ai simpatizzanti un aggiornamento che risponda alle principali problematiche emergenti del mondo della scuola e dell’educazione”.

“È fondamentale – prosegue Giuliana Migliorini, vicepresidente regionale – continuare a credere come docenti nella centralità della persona e nel valore di una educazione “integrale”, come propone Papa Francesco. Non ci sono competenze e metodologie didattiche buone o cattive tout court. Gli insegnanti devono individuare strategie metodologiche nuove per suscitare l’interesse degli studenti  e  attivare  opportuni processi  educativi e di apprendimento”.

Il percorso formativo di preparazione per il congresso nazionale ha proposto tre incontri: il primo, dal titolo “Persona e Società nell’era digitale: una nuova paideia”, è stato tenuto da Paolo Triani, ordinario di pedagogia generale, alla Facoltà di Scienze della Formazione, presso l’università Cattolica di Milano. Dopo questo appuntamento hanno avuto luogo le assemblee sezionali degli iscritti Uciim nelle diverse sezioni per esaminare e raccogliere le diverse opinioni sulle indicazioni pedagogiche suggerite da Triani; l’iter terminerà con l’incontro di lunedì 4 dicembre, alle ore 17.00, dal titolo “Vieni che contempliamo ciò che è manifesto”, con don Pietro Pratolongo, dirigente scolastico del Liceo Classico Vescovile di Pontremoli e consulente regionale dell’Uciim Toscana.

Il corso che inizia questa settimana dal titolo “Abitare l’esistenza”, interamente  progettato dalle sezioni di Siena e Volterra, prevede quattro incontri e sarà fruibile sia in presenza, presso l’aula conferenze di Docciola dell’istituto Niccolini Volterra, che online. Lunedì 20 novembre, alle 15.30, si terrà la prima lezione sulle paure e le prospettive della generazione Z, a cura della psicologa Francesca Moretti.

Sabato 16 dicembre, alle 15.30, si svolgerà il secondo incontro sull’essenza relazionale dell’uomo, con relatrice Marcella Paggetti, Presidente Regionale Uciim, già docente di Storia e Filosofia al Liceo ”G. Carducci “di Volterra e sull’evoluzione del sistema nervoso centrale e le implicazioni comportamentali, con l’intervento di Marisa Roberto, professore ordinario e membro del Committee on the Neurobiology of Addictive Disorders allo Scripps Research Institute a La Jolla, in California.

Venerdì 12 gennaio 2024 saranno affrontate le questioni educative emergenti da Giuliana Migliorini, docente presso l’Istituto di Scienze religiose della Toscana, docente a contratto  all’università Lateranense Roma e formatrice Uciim. Infine venerdì 26 gennaio 2024 il percorso si concluderà con una tavola rotonda e un dibattito aperto da fra genitori, insegnanti, educatori, giovani e istituzioni per dialogare e capire come realizzare nuove alleanze educative.

×

Iscriviti alla newsletter