Skip to main content

La diretta del Nato Public Forum al Summit di Washington

Formiche è per la seconda volta partner istituzionale del Nato Public Forum 2024, in occasione del Vertice Alleato di Washington dal 9 all’11 luglio. L’evento pubblico promuove le decisioni adottate al Summit attraverso il dialogo tra capi di Stato e di governo, ministri, esperti di sicurezza, accademici, giornalisti e giovani

DIRETTA VIDEO SECONDO GIORNO QUI

DIRETTA VIDEO PRIMO GIORNO QUI

Dal 9 all’11 luglio 2024, i capi di Stato e di governo della Nato si riuniranno a Washington DC, negli Stati Uniti, in occasione del vertice dell’Alleanza Atlantica che dovrà affrontare le sfide dell’attuale contesto di sicurezza internazionale. Per l’occasione, l’Alleanza – insieme all’Atlantic Council, Center for a New American Security, Globsec, Gmf, Hudson Institute – organizza il Nato Public Forum, un evento pubblico che mira a promuovere una migliore comprensione delle politiche e degli obiettivi della Nato e delle decisioni che saranno adottate al vertice di Washington. La diretta potrà essere seguita su questa pagina, dalle 15 alla mezzanotte di mercoledì 10 e di giovedì 11 luglio

Formiche, Partner istituzionale Nato

Quest’anno, per il secondo anno consecutivo, Formiche è Partner istituzionale per l’Italia del Nato Public Forum. Sui nostri canali è dunque possibile seguire l’evento. Attraverso il dialogo e l’impegno di un gruppo unico e diversificato di parti interessate, dai capi di Stato e di governo e dai ministri, agli esperti di sicurezza internazionale, agli opinionisti, agli accademici, ai giornalisti e ai giovani, il Forum presenta una serie di tavole rotonde, dibattiti e sessioni interattive su vari argomenti dell’agenda della Nato. In qualità di Partner istituzionale, invitiamo chi volesse partecipare al dibattito online aperto dalla Nato a registrarsi alla piattaforma web dell’iniziativa.

I temi del vertice

Lo scenario internazionale continua ad essere fortemente perturbato dall’aggressione russa all’Ucraina e dalle crisi nel Medio oriente, mentre aumentano le minacce provenienti da un ambiente globale sempre più fragile. Di fronte a tale contesto, la Nato è decisa a mantenere e rafforzare la sua posizione di deterrenza, con l’obiettivo di continuare a garantire la difesa e la sicurezza dello spazio euro-atlantico. In questo scenario c’è molta attesa per il vertice dell’Alleanza di quest’anno, nel quale ci si confronterà per affrontare le nuove minacce, da quella russa e, in prospettiva, cinese, senza dimenticare l’instabilità del Mediterraneo allargato e l’obiettivo 2%, con un occhio all’avvicendamento del prossimo segretario generale, Mark Rutte.

×

Iscriviti alla newsletter