La strategia di Zte. Linea morbida col governo e occhi sul Pnrr