Restauro sede Conservatorio Rossini, convergenze da imitare

De Gasperi e l'identità italiana. La memoria che serve al Paese

Ricordato dalla presidente della Consulta Marta Cartabia e dall’ex governatore della Bce Mario Draghi, il pensiero di De Gasperi può orientare la classe politica, e non solo, nella costruzione dell’Italia del futuro. L’analisi di Giorgio Girelli, coordinatore del Centro Studi Sociali “Alcide De Gasperi” (Pesaro)

Casellati tra procedura, merito e terzietà. Il commento di Girelli

L’articolo 18 del regolamento del Senato prevede che il presidente “può integrare la composizione …” della Giunta. La presidente ha fatto uso di questa facoltà aggiungendo all’organo due esponenti di maggioranza. Integrazione cui non era obbligata poiché trattasi di facoltà rimessa alla valutazione del presidente. Il commento di Giorgio Girelli, già docente di Diritto Parlamentare nella Università degli Studi di Urbino

La nascita della Fondazione Cardinale Del Monte. Il convegno di presentazione

L’intervento di Giorgio Girelli, presidente emerito del Conservatorio Statale Rossini

Conservatorio Rossini, la musica accanto alla lotta contro i tumori

Questa dimensione di prossimità sociale dell’Istituto alle varie situazioni che caratterizzano non sempre in positivo la vita dell’uomo è una caratteristica del Conservatorio che in tal modo offre occasione di riflessione agli studenti per concorrere, oltre all’apprendimento didattico, all’arricchimento della loro personalità

Perché all'Italia sfiduciata serve il coraggio di De Gasperi

Nell’anniversario della morte del grande statista trentino, che ha risollevato le sorti d’Italia così logorate dalla Seconda guerra mondiale, è utile una riflessione sulle condizioni attuali e quelle in cui De Gasperi si trovò ad operare per capire la direzione che il nostro Paese vuole prendere