Lula e il "compagno Napolitano". In Brasile si parla ancora di Cesare Battisti