Difesa, il Pentagono scommette sui circuiti biodegradabili

Dall’elettronica destinata a durare all’elettronica “precaria”, fatta di componenti che si dissolvono quando non sono più necessari. Sui sistemi elettronici “biodegradabili” sta lavorando la Darpa, l’agenzia del Pentagono per la ricerca avanzata. Il progetto nasce per le applicazioni mediche. Come scrive il settimanale britannico Observer, si può immaginare un piccolo congegno elettronico che tiene sotto controllo un […]

Ecco perché il Datagate agita le acque dell’Atlantico. Lo speciale di Formiche.net

Sale la tensione in Europa per il caso Datagate, che ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica il programma di sorveglianza della National Security Agency americana. Francia, Germania, Italia: questi alcuni degli Stati più importanti che il Grande orecchio di Prism avrebbe ascoltato; ma non è tutto: ora dopo ora vengono a galla ulteriori notizie, come quella […]

Datagate, così il ciclone Snowden è arrivato in Italia. Lo speciale di Formiche.net

Qualcuno non ci credeva, altri non lo hanno di certo invocato, ma alla fine il Datagate, il caso internazionale riguardante il programma di sorveglianza elettronica della National Security Agency americana è giunto anche in Italia, rivelando come gli Usa, anche se stretti alleati del nostro Paese, non ci esentassero dalle medesime “attenzioni” rivolte a Paesi […]

Datagate, come Merkel e Hollande provano a mettere Obama nell’angolo

I governi di Germania e Francia vogliono aprire un dialogo con gli Usa per rivedere la cooperazione in materia di intelligence. Un’iniziativa congiunta annunciata durante il Consiglio europeo cui, se vorranno, potranno unirsi anche altri Paesi europei. L’obiettivo è ricostruire la fiducia, sull’asse Berlino-Parigi-Washington, con l’aggiunta anche di  Bruxelles magari, dopo le rivelazioni sulle operazioni di spionaggio […]

Prism, Obama s’interroga sull’Nsa

L’ondata di indignazione globale che ha seguito le rivelazioni della stampa sul programma di sorveglianza elettronica della National Security Agency americana, potrebbe spingere Barack Obama a prendere provvedimenti ben più seri delle semplici scuse che dispensa in queste ore ai governi amici. La sensazione è che la situazione sia, per così dire, sfuggita di mano […]