Le molte ragioni e i pochi torti del mercato spiegati da Mingardi