Gazprom, il mal di testa europeo sull'energia e i timori di affondare il colpo