Pressioni Usa su Ue (e Italia): stop allo screening cinese agli aeroporti

Sempre più porti, aeroporti e frontiere in Europa si affidano a sistemi di monitoraggio di persone e merci “made in China”. Gli Usa, rivela il Wsj, chiedono agli alleati di alzare il muro per ragioni di sicurezza nazionale. Anche all’Italia, dove Toscana Aeroporti ha da poco affidato all’azienda cinese Nuctech (già sanzionata dall’Ue per dumping) i controlli a raggi X negli scali di Pisa e Firenze