Quando lavorano "troppo" solo i selezionatori di Expo