Slegati. Così Salvini e Giorgetti salutano i sovranisti

Di Gabriele Carrer e Francesco Bechis

Al termine della riunione con gli eurodeputati Salvini spiega che “non sono all’ordine del giorno cambi di casacca” al Parlamento europeo. Ma il vice Giorgetti aggiunge: “Il mondo cambia e cambiamo anche noi”. Riflettori puntati sul post Merkel e sulla sfida interna Cdu-Csu

Perché difendo la riforma Renzi-Boschi della Costituzione

L’intervento di Alessandro Maran, senatore del Partito Democratico