Il convento italiano è povero, ma i frati sono ricchi

Il Bloc Notes di Michele Magno