Ecco foto e video sull’attentato dello Stato islamico a Parigi

Ecco foto e video sull’attentato dello Stato islamico a Parigi

Un attentato di matrice jihadista è stato compiuto ieri sera sugli Champs-Elysees, nel cuore di Parigi, ed è costato la vita a un poliziotto. Altri due agenti sono rimasti feriti, uno dei quali in modo grave, mentre una turista ha riportato lievi lesioni dopo essere stata colpita da un proiettile. Il terrorista è stato ucciso dalla polizia francese. Ecco video e foto dell’attacco e la reazione di cittadini e turisti presenti sugli Champs-Elysees dopo l’attentato rivendicato dallo Stato islamico.

LA SPARATORIA

Come ricostruito da Emanuele Rossi per Formiche.net, poco prima delle 21 di giovedì 20 aprile un uomo ha aperto il fuoco contro la polizia all’altezza del civico 102-104 degli Champs-Élysées, al centro di Parigi, nei pressi del supermercato Marks & Spencer. Un agente è rimasto ucciso, altri due gravemente feriti (la Reuters, citando fonti del sindacato di polizia, aveva scritto che uno dei due poliziotti era deceduto dopo i soccorsi, ma il portavoce del ministero degli Interni ha smentito). Il video della sparatoria è stato pubblicato da un utente di Twitter e ripreso dalle grandi testate internazionali, come il Telegraph.

LA RIVENDICAZIONE

L’attacco è stato quasi immediatamente rivendicato dallo Stato Islamico, responsabile anche degli attentati che dal 2015 hanno provocato nel Paese 238 morti. “L’autore dell’attentato sugli Champs-Elysees nel centro di Parigi è Abu Yussef il belga ed è uno dei combattenti dello Stato Islamico”, ha dichiarato l’Isis in un comunicato pubblicato dall’agenzia di propaganda Amaq. Secondo fonti vicine all’indagine, l’autore dell’attentato abbattuto è un francese di 39 anni, che sarebbe stato già oggetto di un’inchiesta dell’antiterrorismo. Resta ancora da chiarire se si tratti o meno dello stesso uomo indicato dall’Isis come responsabile (qui tutti i dettagli sull’attentatore nell’articolo di Rossana Miranda).

DOPO LA SPARATORIA

Dopo la sparatoria, sono intervenute sul posto le unità anti-terrorismo per raccogliere informazioni su quanto accaduto intestandosi l’indagine, una circostanza che ha fatto immediatamente pensare che un’altra delle notizie circolate, quella che parlava di una rapina a mano armata, era stata rapidamente scartata. Il portavoce del ministero degli Interni ha detto a BFM TV nei minuti appena dopo l’attacco che i poliziotti erano l’obiettivo deliberato.

LIBERARE L’AREA

Come mostrano alcuni video, dopo la sparatoria gli Champs-Elysees sono stati evacuati per ragioni di sicurezza.

ultima modifica: 2017-04-21T11:45:47+00:00 da Veronica Sansonetti

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: