“Anche io sono un migrante”. Parola di Papa Francesco. Il video

Video-messaggio a sorpresa di Papa Francesco che ieri ha inviato un video alla conferenza Ted in corso a Vancouver in Canada.

Incontrando o ascoltando ammalati che soffrono, migranti che affrontano tremende difficoltà in cerca di un futuro migliore, carcerati che portano l’inferno nel proprio cuore, persone specialmente giovani che non hanno lavoro, mi accompagna spesso una domanda: perché loro e non io?. Anch’io sono nato in una famiglia di migranti: mio papà, i miei nonni, come tanti altri italiani, sono partiti per l’Argentina e hanno conosciuto la sorte di chi resta senza nulla. Anch’io avrei potuto essere tra gli scartati di oggi. Perciò nel mio cuore rimane sempre quella domanda: perché loro e non io?“.
Più sei potente, più le tue azioni avranno un impatto sulle persone, più devi comportarti con umiltà“, ha aggiunto Papa Francesco: “Se così non fosse, invece, il potere ti rovinerà e tu rovinerai gli altri“. “Sarebbe bello“, ha concluso, “se la crescita dell’innovazione scientifica e tecnologica andasse avanti con maggiore uguaglianza e inclusione sociale“.

ultima modifica: 2017-04-26T18:51:59+00:00 da Redazione

 

 

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: