Vi racconto come sono cambiate le regole del carcere duro

Vi racconto come sono cambiate le regole del carcere duro
Il "Senno di Po", l'audio-rubrica di Ruggero Po per Formiche.net, e l'opinione di Cosimo Maria Ferri, sottosegretario alla Giustizia

Questa puntata del “Senno di Po” – l’audiorubrica di Ruggero Po per Formiche.net – è dedicata al tema del carcere duro per il quale è stata prevista l’uniformazione delle regole in tutti i penitenziari italiani. Una decisione che ha portato anche all’ammorbidimento in alcuni casi delle restrizioni previste a carico dei detenuti. A cominciare dall’abbigliamento consentito e dalla vigilanza concessa con i congiunti non più solo dall’altra parte del vetro.

Po ne ha parlato con il sottosegretario di Stato alla Giustizia Cosimo Maria Ferri il quale però ha subito commentato: “Uniformare l’applicazione del carcere duro non vuol dire allegerirlo o abdicare a rendere effettiva una pena che è stata irrogata“.

Ecco l’intervista:

 

ECCO LE ULTIME PUNTATE DEL SENNO DI PO:

VI RACCONTO LE MAGAGNE DELLA SCUOLA

Lezioni al via, nel giro di pochi giorni le scuole riapriranno in tutte le regioni. Il terzo anno scolastico con la Legge 107 sta per cominciare, quella legge che Renzi e Giannini chiamarono della Buona Scuola.

Ruggero Po ha intervistato Elena Centemero, responsabile scuola di Forza Italia, chiedendole cosa di buono ci sia stato in questi due anni di applicazione della legge 107.

Ecco l’audio-rubrica di Ruggero Po, “Il Senno di Po”.

IRMA E NON SOLO, VI SPIEGO COME NASCONO GLI URAGANI. PARLA CARNIEL (CNR)

Miami fa i conti con il passaggio dell’uragano più potente di sempre, Irma. Ma sarà davvero così? “Non sappiamo bene che cosa abbiamo davanti, però di sicuro è un uragano che non vedavamo da anni”, ha commentato Sandro Carniel, oceanografo, primo ricercatore dell’Istituto di Scienze Marine del Cnr a Venezia e autore del libro “Oceani. Il futuro scritto nell’acqua” ai microfoni di Ruggero Po.

MALARIA, TUTTE LE IPOTESI SUL CASO DELLA BAMBINA MORTA. PARLA GUERRA (MINISTERO DELLA SALUTE)

O da nave o da aereo. È così che potrebbe essere arrivata in Italia la zanzara che probabilmente ha punto mortalmente la bambina morta a Trento di malaria secondo il direttore generale prevenzione sanitaria del ministero della salute Ranieri Guerra intervistato da Ruggero Po nella sua audio-rubrica per Formiche.net.

ultima modifica: 2017-10-06T16:54:05+00:00 da Ruggero Po

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: