Vi spiego le mie perplessità sulla setta di Michelle Hunziker

Vi spiego le mie perplessità sulla setta di Michelle Hunziker
Il "Senno di Po", l'audio-rubrica di Ruggero Po per Formiche.net

Plagiata da una setta che per quattro anni si è impossessata della sua volontà cercando di sottrarre il patrimonio, allontanandola dalla famiglia, e spingendola ad abbandonare il marito Eros Ramazzotti. La rivelazione di Michelle Hunziker in concomitanza con l’uscita del suo libro autobiografico è importante, forse leggermente tardiva e poco convincente secondo alcuni esperti.

Ruggero Po ha interrogato a riguardo Raffaella Di Marzio, una dei massimi esperti di sette nel nostro Paese che dirige il Centro studi sulle libertà di religione, di credo e di coscienza.

“Ho alcune perplessità perché di questa presunta setta di cui lei ha fatto parte, noi studiosi del campo che ce ne occupiamo da decenni non ne abbiamo mai avuto riescontri e quindi non mi sembra tanto una setta ma di un suo contatto con un pranoterapeuta”, ha commentato Di Marzio.

Ma cosa scatta quando una persona si rivolge ad un “santone”? La risposta dell’esperta nell’audio-rubrica di Po per Formiche.net.

 

 

ECCO LE ULTIME PUNTATE DEL SENNO DI PO:

CARI GENITORI, REGALIAMO A FIGLI E NIPOTI IL DIARIO DI ANNA FRANK

Che cosa c’entrano le intemperanze volgari e antisemite di una frangia di tifosi con la società sportiva, con gli atleti e con l’universo degli altri tifosi? A porre l’interogativo è Ruggero Po nella sua audio rubrica per Formiche.net. E Claudio Lotito che si reca per delle scuse che egli per primo considera una sceneggiata?

“Trovo inutile e retorica la lettura riparativa dei brani del diario sui campi di calcio. L’effetto spesso è opposto. Molto più utile sarebbe regalare il Diario di Anna Frank ai nostri figli e nipoti”, ha commentato Po.

VI RACCONTO COME SONO CAMBIATE LE REGOLE DEL CARCERE DURO

Questa puntata del “Senno di Po” – l’audiorubrica di Ruggero Po per Formiche.net – è dedicata al tema del carcere duro per il quale è stata prevista l’uniformazione delle regole in tutti i penitenziari italiani. Una decisione che ha portato anche all’ammorbidimento in alcuni casi delle restrizioni previste a carico dei detenuti. A cominciare dall’abbigliamento consentito e dalla vigilanza concessa con i congiunti non più solo dall’altra parte del vetro.

Po ne ha parlato con il sottosegretario di Stato alla Giustizia Cosimo Maria Ferri il quale però ha subito commentato: “Uniformare l’applicazione del carcere duro non vuol dire allegerirlo o abdicare a rendere effettiva una pena che è stata irrogata“.

VI RACCONTO LE MAGAGNE DELLA SCUOLA

Lezioni al via, nel giro di pochi giorni le scuole riapriranno in tutte le regioni. Il terzo anno scolastico con la Legge 107 sta per cominciare, quella legge che Renzi e Giannini chiamarono della Buona Scuola.

Ruggero Po ha intervistato Elena Centemero, responsabile scuola di Forza Italia, chiedendole cosa di buono ci sia stato in questi due anni di applicazione della legge 107.

Ecco l’audio-rubrica di Ruggero Po, “Il Senno di Po”.

ultima modifica: 2017-11-10T07:39:19+00:00 da Ruggero Po

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: