Cosa dicono gli americani di una guerra contro la Corea del Nord?

Cosa dicono gli americani di una guerra contro la Corea del Nord?
L'articolo di Emanuele Rossi

La reazione degli americani davanti alla china minacciosa che ha preso la retorica del presidente Donald Trump contro la Corea del Nord sono complesse. In diversi hanno fatto notare che minacciare una guerra nucleare è una violazione delle regole di Twitter, e il presidente dovrebbe, tecnicamente, essere bannato.

I NUMERI NEGATIVI (PER TRUMP)…

Il 72 per cento dei cittadini statunitensi intervistati da un sondaggio della CBS dice di essere in imbarazzo davanti alla possibilità di una guerra (il dato è del tutto simile a quello raccolto a luglio da Washington Post e ABC: erano il 74 per cento gli americani che temevano l’apertura di una guerra contro la Corea del Nord).

Il dato è stato raccolto tra il 3 e il 6 agosto, ancora non c’era stato il “fuoco e furia”, il primo dei messaggi di monito dell’8 agosto, e poi sono arrivati il “forse sono stato troppo poco duro” il giorno successivo, e quello successivo ancora l’annuncio che l’opzione militare è pronta. Da immaginarsi che quella percentuale, ad oggi, sia superiore.

E infatti la Public Policy Polling dice che al 10 agosto sono l’82 per cento gli americani che temono una guerra nucleare (disclaimer: la Public Policy Polling ha un background molto vicino ai democratici). Altro dato interessante del sondaggio CBS: soltanto il 26 per cento crede che le cose si possano risolvere (implicitamente segue la linea di chi dice di accettare la situazione, ossia un Nord armato?), mentre il 61 per cento degli americani intervistati pensa che il presidente Trump non sia capace di gestire la pratica nordcoreana.

… QUELLI PIÙ POSITIVI

Però, nello stesso periodo ci sono stati anche sondaggi migliori per Trump, che danno per giusta la reazione militare ai test di Pyongyang su armi che potrebbero colpire il suolo americano in almeno il 50 per cento degli intervistati. A iniziare da uno condotto dalla CNN, spesso oggetto di attacchi da parte del presidente perché considerato uno dei media che non dà copertura benevola all’amministrazione. Dal sondaggio della CNN esce anche che il 62 per cento degli americani considera il Nord come una minaccia profonda (le interviste sono state fatte dopo l’ultimo test balistico nordcoreano e prima delle dichiarazioni aggressive di Trump).

Schermata 2017-08-12 alle 10.19.12

A LATERE: CHI APPROVA TRUMP?

Altro aspetto sensibile: in tutti i sondaggi l’azione militare è più approvata dai repubblicani, piuttosto che dai democratici. Ed è uno dei tanti marker della polarizzazione nel paese. A tutto aggiungere un altro dato: l’approval giornaliero di Trump secondo Gallup, termometro del procedere di un’amministrazione, dice che dall’11 luglio il presidente viaggia sotto al 40 per cento, con uno scivolamento costante fino al 37 del 10 agosto.

Schermata 2017-08-12 alle 10.03.16

 

ultima modifica: 2017-08-12T17:07:58+00:00 da Emanuele Rossi

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>