Primo incontrato per il rinnovo del contratto collettivo nazionale dei lavoratori in sommistrazione. L’analisi e gli auspici del presidente di Alleanza Lavoro, Antonio Lombardi.

Si è svolto oggi il primo incontro per il rinnovo del contratto collettivo nazionale dei lavoratori in somministrazione tra Felsa Cisl, Nidil Cgil e le associazioni datoriali delle agenzie per il lavoro Alleanza Lavoro e Assosomm.

Il rinnovo del contratto del settore arriva in un momento molto particolare per la situazione economica generale. Infatti, anche il lavoro in somministrazione risente della crisi economia che sta attraversando il nostro paese.

Per Alleanza Lavoro – ha dichiarato il presidente, Antonio Lombardi – il rinnovo del contratto collettivo rappresenta il momento più importante per risolvere qualsiasi dubbio sulla piena ed effettiva titolarità associativa di sottoscrivere gli accordi del settore. “Ora – conclude Lombardi – non potrà che risolversi positivamente anche la questione della partecipazione di Alleanza Lavoro e di Assosomm al sistema della bilateralità legale (Formatemp) e contrattuale (Ebitemp e Fontemp), con pari dignità rispetto alla terza associazione di rappresentanza delle agenzie per il lavoro”.

Condividi tramite