Il presidente egiziano Mohamed Morsi, nel corso di un’intervista alla Cnn, ha dichiarato di sostenere l’appello del popolo siriano affinché Bashar al Assad venga giudicato per crimini di guerra. Secondo Morsi, il regime al potere in Siria, è comunque destinato a crollare nel corso della guerra civile.

“Il popolo siriano, grazie alla sua rivoluzione e allo slancio che questa ha generato, darà vita al termine di questo bagno di sangue a una nuova tappa, nel corso della quale vi sarà un parlamento indipendente e un governo di sua scelta”, ha affermato il presidente egiziano.

“I siriani allora decideranno cosa vogliono fare contro coloro che hanno commesso crimini contro di loro. Tocca al popolo siriano decidere”, ha aggiunto Morsi.

Condividi tramite