Il presidente uscente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, è accusato di associazione a delinquere nell’ambito dell’inchiesta sulla Fondazione Maugeri di Pavia che riguarda anche altre 16 persone.

E’ quanto si legge in una nota della Procura di Milano che ha chiuso le indagini ed è pronta a chiedere al gup il rinvio a giudizio. Dall’avviso di chiusura delle indagini, emergerebbero nuove accuse, rispetto a quelle già note, a carico di Roberto Formigoni. Oltre alla corruzione si aggiunge l’associazione a delinquere.

“E’ una buona notizia sapere che Formigoni non è accusato di strage”, il commento di Mario Brusa, difensore del governatore lombardo, “ma io non ho avuto notifiche, apprendo dai pm via media”.

Condividi tramite