Il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg si sta adoperando per favorire la nascita di un gruppo di pressione politica, formato dai principali esponenti del mondo della high-tech, per sostenere riforme su questioni che vanno dall’immigrazione all’istruzione ai fondi per la ricerca scientifica. Stando a quanto riferito oggi dai media Usa, la nascita del nuovo gruppo dovrebbe essere annunciata nelle prossime settimane.

Secondo il Wall Street Journal, la nuova organizzazione avrebbe l’obiettivo di raccogliere circa 50 milioni di dollari. Al momento sarebbero già state garantite decine di milioni di dollari dallo stesso Zuckerberg e da più di una decina di altri manager, tra cui il fondatore di LinkedIn, Reid Hoffman. Secondo fonti vicine al fondatore di Facebook, Zuckerberg avrebbe posto come primo obiettivo del gruppo fare pressioni per ottenere una riforma della legge sull’immigrazione che semplifichi l’accesso alla cittadinanza americana degli immigrati.

Condividi tramite